Aziendalisti, paragrillini, complottisti: tutti schierati in difesa dell'oroscopo di Paolo Fox

La contestazione a Rai 2 per aver posticipato la trasmissione di Guardì per trasmettere uno speciale sull'attentato di Istanbul

Paolo Fox

Paolo Fox(foto LaPresse)

Mi stupisce lo stupore per la protesta contro Rai 2, colpevole di avere trasmesso uno speciale sull'attentato di Istanbul in luogo dell'oroscopo 2017 di Paolo Fox. Riassumo l'essenziale per i quattro tapini che non tengano sempre accesi televisore e social network: a Capodanno la pagina Facebook della trasmissione “Mezzogiorno in famiglia” annunzia che la puntata prevista non andrà in onda e ottiene 343 reazioni, fra cui 47 faccine piangenti, e la bellezza di 306 commenti per lo più ostili. Nel pomeriggio annunzia che la puntata andrà in onda al mattino dopo e ottiene 885 reazioni, fra cui 22 faccine sghignazzanti, e la bellezza di 223 commenti per lo più in sollucchero. Infine carica online il video dell'oroscopo annuale di Paolo Fox e ottiene 712 reazioni, fra cui 4 faccine meravigliate, e la bellezza di 359 condivisioni da parte di utenti sensibili alla pubblica importanza del contenuto.

Dietro al dibattito sulle bufale online c’è la domanda su cos’è la verità

Anche i sostenitori del fact checking hanno qualche debolezza

La mole del fenomeno ha scandalizzato qualcuno che, con ogni evidenza, ha dormito fino ad avantieri ma s'è improvvisamente ridestato a Capodanno scoprendo che per il popolo l'oroscopo è più importante degli equilibri internazionali. Sarebbe stato più interessante rilevare l'ascesa di categorie inedite fra i superstiziosi infuriati: gli aziendalisti 2.0 reclamano che tutti i notiziari siano relegati su specifici canali onde non sottrarre spettatori alla Rai generalista; i complottisti anticasta rinfacciano a Michele Guardì e ai conduttori l'ipocrisia di aver fatto trasmettere uno speciale sull'attentato solo per godere di un giorno di ferie in più; i paragrillini zodiacali denunciano la censura governativa della scomoda voce di Paolo Fox. Ma, davvero, cosa c'è da stupirsi? Se uno crede alle previsioni sul proprio segno, le ritiene valide per sé nonostante che riguardino un dodicesimo degli abitanti del mondo. Al Sagittario convinto che Paolo Fox si rivolga proprio a lui e non a circa seicentoventicinque milioni di Sagittari, cosa potrà mai importare del sangue altrui?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • gifi44

    04 Gennaio 2017 - 10:10

    I commentatori di oroscopi sono ciarlatani e chi li segue rivela una spiccata propensione a farsi turlupinare

    Report

    Rispondi

  • ggennaro@alice.it

    ggennaro

    04 Gennaio 2017 - 05:05

    Se è vero quello che si racconta e cioè che c'è un'Italia che protesta per il rinvio di un oroscopo per dare spazio e precedenza ad una notizia molto più importante mi viene solo da piangere. Esiste ancora gente che crede agli oroscopi? Ancora si mortifica l'intelligenza umana? Una TV o un giornale serio quanto è sceso in basso se è ridotto a pubblicare un oroscopo?

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    03 Gennaio 2017 - 20:08

    Il problema è uno solo: l'oroscopo non dovrebbe essere trasmesso da una tv di qualità. Quanto ai telespettatori evidentemente guardano la tv senza dare importanza alle notizie giornalistiche più importanti , ma a quelle che non hanno alcun rilievo giornalistico. Almeno leggessero i giornali, invece siamo sempre fanalino di coda o quasi.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    03 Gennaio 2017 - 18:06

    Ma siamo buoni: ascoltare un oroscopo, per qualche milione di connazionali costituirebbe già un enorme passo avanti rispetto ad ascoltare Grillo.

    Report

    Rispondi

    • franco.bolsi

      03 Gennaio 2017 - 21:09

      In effetti fra le teorie che magnificano il multiculturalismo, l'unico Dio che "tutti" adoriamo e l'oroscopo, quest'ultimo ha più probabilità di azzeccarci. Così a occhio e croce.

      Report

      Rispondi

    • franco.bolsi

      03 Gennaio 2017 - 21:09

      In effetti fra le teorie che magnificano il multiculturalismo, l'unico Dio che "tutti" adoriamo e l'oroscopo quest'ultimo ha più probabilità di azzeccarci. Così a occhio e croce.

      Report

      Rispondi

Servizi