cerca

Le notizie del giorno in breve

Il Cara di Mineo è stato sgomberato

Tutto quello che è successo in Italia e nel mondo senza fronzoli e divagazioni

7 Febbraio 2019 alle 21:24

Il Cara di Mineo è stato sgomberato

La visita di Matteo Salvini al Cara di Mineo, a maggio 2018 (foto LaPresse)

La Francia richiama a Parigi l'ambasciatore in Italia. “Abbiamo ricevuto degli attacchi senza precedenti”, ha scritto il ministero degli Esteri francese in una nota. Il vicepremier ha risposto: “Il mio incontro con i gilet gialli è legittimo”. Il premier Conte ha detto che “il rapporto con la Francia non è in discussione”. Sergio Mattarella ha affermato che “bisogna difendere l’amicizia con la Francia”.

 

L’Italia è ultima in Europa per crescita. Le stime dell’Ue prevedono il pil allo 0,2 per cento nel 2019. Per il vicepresidente della Commissione Ue, Dombrovskis “le politiche economiche del governo hanno creato incertezza”.

 

Sgomberato il Cara di Mineo. Giovedì 44 migranti sono stati trasferiti dal centro di accoglienza.

 

Annamaria Franzoni è libera dopo 16 anni di detenzione per l’omicidio del figlio Samuele avvenuto a Cogne nel 2002.

  

Borsa di Milano. Ftse-Mib -2,59 per cento. Differenziale Btp-Bund 282 punti. L’euro chiude in ribasso a 1,13 sul dollaro.

 


DAL MONDO


 

La May e Juncker si incontreranno di nuovo a fine mese. La premier britannica, giovedì a Bruxelles, non è riuscita a ottenere dall’Unione europea nuove garanzie sulla Brexit. Il presidente della Commissione ha ribadito che l’accordo per l’uscita di Londra dall’Ue non verrà riaperto.

La Bank of England non alzerà i tassi di interesse in quanto ha ridimensionato le sue prospettive economiche a fronte dell’incertezza della Brexit e del rallentamento della crescita globale.

 

Diplomatici canadesi contro il governo. 14 rappresentanti diplomatici hanno fatto causa al loro governo per aver ignorato i problemi di salute avuti in ambasciata a Cuba.

 

Lula è stato condannato ad altri 12 anni di carcere per corruzione. L’ex presidente brasiliano è accusato di aver accettato tangenti.

 

Parolin si è espresso sul Venezuela. Il segretario di stato vaticano ha detto che la Santa Sede è per una neutralità positiva.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi