Lettera d'amore dal parco botanico di Vercelli

Ieri ho sistemato le piante di caucciù. Penso di averle sistemate bene

Lettera d'amore dal parco botanico di Vercelli

Palazzo di Holyroodhouse, residenza della Regina in Scozia (foto LaPresse)

Ilary scusa se non ti ho scritto oggi ma ero impegnato a sistemare il Parco botanico di Vercelli.

Il parco botanico di Vercelli è il più vasto del mondo.

Ci sono 2.500 piante diverse. Ieri ho sistemato le piante di caucciù. Penso di averle sistemate bene.

In Lombardia siamo solo in due giardinieri a essere capaci. Uno però è sempre impegnato nei parchi dei miliardari comunisti.

   

Per cui al Parco botanico di Vercelli vado io gratis.

Amore ti saluto e ti mando un bacio.

Ps. Ieri ho di dipinto un uomo con la testa di canarino.

L’ho portato alla mia gallerista. Fa: “Che brutto quadro”.

Io però ho detto: “Ma è un mio autoritratto”.

La gallerista: “Allora è bello lo metto subito all’asta per 150 euro. Tengo il 70 per cento”.

Io: “Ok! Va benissimo!”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi