Lettera d'amore a Jennifer Lopez

Vi amo tantissimo. Sono sposato, però potremmo vederci di nascosto, al limite vi raggiungo io

Lettera d'amore a Jennifer Lopez

Foto di Ana Carolina Kley Vita via Flickr

Gentile Jennifer Lopez, sono un parlamentare europeo inglese. Vi amo tantissimo. Sono sposato, però potremmo vederci di nascosto, al limite vi raggiungo io. Al nostro incontro vogliate gradire un aggetto prezioso di bauxite finemente lavorato ad Anversa per voi. Nonostante la ue ha posto l’embrago sulla bauxite sono riuscito ad averla. Spero tu amore aprezzi. Se non ti piace buttalo, non mi offendo. Prima di fare questo mestiere non facevo niente. Avevo un residence (I Leprotti), ma si è spaccato in due per cause in via di accertamento. Alla mattina era intero, alla notte si è spaccato in due. Alcuni sostengono che quella notte il residence era pieno di coppie. Queste hanno fatto l’amore (ognuno nella sua stanza) tutte insieme: la struttura non ha retto e ha ceduto. Per me la causa è un’altra. Jennifer, amore, quando fai la coperina di Vogue Birmania? Io sono abbonato, ma se tu non vieni pubblicata non rinnovo. Jennifer, adesso ho un importante incontro istituzionale. L’argomento è: i graffiti sui muri sono arte? Sì, se sul muro c’è scritto “Jennifer ti amo!”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi