Terapia Radicale per l'Atac

Ecco alcune ottime ragioni per partecipare a quella che è una battaglia di civiltà con un valore non solo per Roma: il referendum per liberalizzare il trasporto pubblico

Terapia Radicale per l'Atac

Autobus a Roma (foto di strungouted via Flickr)

Se il macchinista della metropolitana di Roma non si è accorto di una donna incastrata nelle porte trascinandola per decine di metri sui binari, la colpa non è sua perché guidava mangiando. “Ha rispettato il protocollo” dice la Cgil, capofila dei sindacati veri padroni dei servizi pubblici romani, proprietari a loro volta della politica capitolina con cittadini e contribuenti a fare da sudditi. Il divieto di mangiare alla guida, parlare e navigare al cellulare – centinaia di episodi documentati da...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giantrombetta

    18 Luglio 2017 - 12:12

    Il Pd di Renzi e' tra i principali responsabili, con i sindacati, dello sfascio ormai intollerabile dei nostri servizi pubblici. Basta metter piede in qualsiasi angolo d'Europa per constatare l'abisso che ci separa da tutti nell'efficienza dei servizi, pubblici o privati che siano. Una vergogna che alcuno si industria a cancellare. Lasciamo perdere, per carità, le mille fanfaluche sull'elenco delle priorità in fatto di civiltà, tutte inquinate da bassi, meschini e pure sbagliati interessi elettorali. Altrimenti non possiamo che concludere che i voti degli addetti a servizi pubblici inefficienti contano molto più di quelli dei poveri e disgraziati cittadini che di quei servizi pubblici avrebbero diritto di servirsi. Siamo al vostro servizio e' la più grande puttanate che leggiamo nei proclami e nei manifesti di chi i servizi pubblici governa e amministra.

    Report

    Rispondi

Servizi