Pressappochista e piatto, Padre Spadaro non distingue neppure le forme della politica americana

L’emblema di Costantino in sogno non è un jihad all’americana

Pressappochista e piatto, Padre Spadaro non distingue neppure le forme della politica americana

Antonio Spadaro

Antonio Spadaro, direttore de La Civiltà Cattolica e gesuita in chief nel circolo interno di Papa Bergoglio, è una notevole intelligenza non esente da una singolare vanità. Ha scritto un saggio contro i fondamentalisti evangelici americani e i cattolici integralisti, e la loro alleanza. Lo ha scritto in combinazione con Marcelo Figueroa, un biblista protestante che a sorpresa è stato nominato direttore dell’Osservatore Romano, edizione settimanale argentina (che è come se Abu Bakr al Baghdadi fosse nominato direttore del Cabaret...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    06 Agosto 2017 - 00:12

    (pressapochista e piatto- per quel che scrive, sarà così. Ma a guardarlo in faccia, quello è il tipo che una ne dice ma mille diverse ne pensa. Non mi fiderei nemmeno ad dargli il cagnolino da portare a... Ma chi sono io per giudicare? Davvero: bisogna pregare molto per questi preti d'avanspettacolo, perché si credono furbi e proprio lì il maligno che è superfurbo li pompa li espone e poi li frega. Non per nulla Papa Bergoglio continua a chiedere preghiere per sé. Non per nulla la "Madonna-Postina" da un decennio in crescendo manda Raccomandate di pregare per i Pastori, non giudicarli perché sono di Suo Figlio e Lui li giudicherà, noi invece doppiamo offrire preghiere e sacrifici per loro. Un prete che cade è una un'intera Parrocchia che crolla)

    Report

    Rispondi

  • tamaramerisi@gmail.com

    tamaramerisi

    05 Agosto 2017 - 19:07

    È in corso un attacco all'America, agli Stati Uniti d'America. La vittoria della Guerra Fredda sembra di Pirro. Trump, nel suo, andrebbe aiutato a superare se stesso, per aiutare poi il mondo a mantenere accesa la luce sulla collina, che tutti si ostinano a voler spegnere, preferibilmente sputandoci sopra. L'Europa è diventata atea, in America ci sono gli ultimi credenti d'Occidente (hanno votato per Trump, tappandosi il naso). Evviva il Dollaro.

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    05 Agosto 2017 - 16:04

    Al direttore - "Pressapochista e piatto." Macché, usano,il cattolico gesuita e il protestante, il solo il linguaggio adatto e in sintonia con le platee, strafatte d'ignoranza e nativamente prive di ogni capacità valutativa autonoma. Poiché le masse, il loro target, rispondono a quei requisiti, la circonvenzione d'incapace è lo strumento più appropriato. Time line: dall'età della pietra a quella delle masse.

    Report

    Rispondi

  • mtferrari

    05 Agosto 2017 - 15:03

    con le religioni si arriva al potere, chi possiede il potere può perdere il senso della realtà. La realtà, il creato è una meraviglia che pochi vedono .. è troppo semplice. Maria Teresa

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi