Così è diventato sempre più difficile aggirare la censura su internet in Cina

La guerra delle Vpn, con cui si accede ai siti proibiti, e la docilità di Apple nei confronti del governo che controlla il mercato digitale più grande del mondo

Così è diventato sempre più difficile aggirare la censura su internet in Cina

LaPresse/Xinhua

Roma. La Cina ha un rapporto di odio e amore con internet. Quella cinese, almeno nelle aree urbane, è una delle società più digitalizzate del mondo, ma al tempo stesso la rete è censurata e perennemente controllata da centinaia di migliaia di agenti del governo. Pechino ha imposto ormai più di dieci anni fa un “Grande Firewall” che blocca l’accesso dalla Cina ad alcuni dei più importanti siti internazionali, da Google a Facebook a Twitter a Wikipedia al New York...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi