Tutto Totti. La Roma, i gol, Ilary e tutti i numeri di 24 anni in giallorosso

Il Pupone ha esordito in serie A a 16 anni il 28 marzo 1993, ha giocato la sua ultima partita domenica 28 maggio 2017. Una carriera con due soli colori addosso

Tutto Totti. La Roma, i gol, Ilary e tutti i numeri di 24 anni in giallorosso

Francesco Totti (foto LaPresse)

Nato a Roma il 27 settembre 1976, cresciuto a Porta Metronia (a due passi da San Giovanni), detto “Er Pupone” (ma a lui il soprannome non piace), Francesco Totti ha esordito in serie A a 16 anni il 28 marzo 1993, nei minuti finali della partita Brescia-Roma (0-2). Il debutto assoluto da titolare avviene il 16 dicembre 1993 in Coppa Italia, partita in cui la Roma vince ma viene eliminata dalla Sampdoria ai calci di rigore. L’esordio da titolare in campionato avviene i il 27 febbraio 1994, sempre contro la Sampdoria, in una partita che vede la Roma sconfitta in casa per 0-1. Il suo primo goal è il 4 settembre 1994 in un Roma-Foggia 1-1. Diventa titolare nella stagione 2005-06. Il 31 ottobre 1998 Aldair gli cede la fascia di capitano, durante un Roma-Udinese 4-0 in cui segna una doppietta.

 

Da ragazzino è stato tesserato con la Lazio per due anni. Ma alla sezione nuoto. Calcisticamente ha esordito nel 1983-84 a 7 anni con la Fortitudo Luditor, per poi passare tra 1984 e 1986 alla Smit Trastevere e tra 1986 e 1989 alla Lodigiani. Nel 1989 approda alle giovanili della Roma, per poi passare nel 1993, come già ricordato, in serie A, dove ha giocato con la Roma 619 partite, realizzando 250 reti. Nelle Coppe Nazionali ha giocato 59 partite, realizzando 18 reti. In Coppe Continentali ha giocato 103 partite, segnando 38 reti. In altre Coppe ha giocato 5 partite segnando una rete. In tutto dunque con la Roma ha giocato 786 partite, segnando 307 reti.

Una sola domanda, al bar e dal barbiere: "E mo' che farà er pupone?"

Con l’ultimo pallone toccato da Totti in un match di campionato “finisce la nostra immaturità e se ne va l’ultimo baluardo della nostra giovinezza”

Il 19 giugno 2005 ha sposato la showgirl Ilary Blasi, con la quale ha fondato la linea di abbigliamento Never Without You. La coppia ha tre figli: Cristian (nato nel 2005), Chanel (2007) e Isabel (2016). Nel 2006 ha partecipato, con la moglie, al doppiaggio di un episodio della serie tivù I Simpson. Nel 2008 è comparso nel film “L’allenatore nel pallone 2” e nella fiction televisiva “I Cesaroni”. Tra i molti programmi tv in cui è andato come ospite va segnalato il Festival di Sanremo del 2017.

 

In ambito extrasportivo ha pubblicizzato FIAT, Pepsi, Vodafone, PartyPoker.it.

 

Alto 1,80, peso forma 82 kg, attaccante, ha giocato all’inizio come trequartista, per poi diventare seconda punta a ridosso dello scudetto del 2000-01, e prima punta quando durante il suo primo periodo alla Roma Spalletti cambiò modulo (2006).

 

La sua ultima partita è stata il 28 maggio 2017: Roma-Genoa 3-2. L’ultimo suo goal in campionato è stato fatto il 25 settembre su rigore a Torino (Torino-Roma 3-1). L’ultimo goal all’Olimpico è stato fatto pure su rigore l’11 settembre 2016 (Roma-Sampdria 3-2). L’ultimo goal su azione è stato fatto al Cesena il primo febbraio 2017 nei quarti di finale di Coppa Italia: rigore al settimo minuto di recupero.

 

E’ il terzo ad aver giocato più partite in serie A, dopo le 647 partite di Paolo Maldini e le 619 di Gianluigi Buffon (che in realtà è a pari merito con lui, ma lo supererà dal momento che gioca ancora). E’ il secondo giocatore ad aver segnato più goal in serie A, dopo i 274 goal di Silvio Piola. E’ il calciatore con più gol segnati in una squadra italiana in tutte le competizioni (307 con la Roma). Ed è l’unico calciatore italiano, insieme a Luca Toni, ad aver vinto la Scarpa d’oro (nel 2007).

 

E’ uno dei due calciatori, insieme a Paolo Maldini, ad aver disputato il maggior numero di stagioni consecutive con la stessa squadra, la Roma, per la quale in tutte le competizioni ha segnato in totale 307 goal.

 

E’ il calciatore più anziano ad aver segnato in Champions League, in CSKA Mosca-Roma del 25 novembre 2014 a 38 anni e 59 giorni.E’ il calciatore ad aver realizzato in serie A più gol con lo stesso club (250, con la Roma). Nonché il calciatore ad aver realizzato in serie A più doppiette (46) e più calci di rigore (71).Il calciatore della Roma con più presenze in partite ufficiali (786).Il calciatore della Roma ad aver realizzato più gol in partite ufficiali (307).Il calciatore della Roma con più presenze in Serie A (619).Il calciatore della Roma ad aver realizzato più gol in Serie A (250).Il calciatore della Roma con più presenze nelle competizioni Uefa per club (103).Il calciatore della Roma ad aver realizzato più gol nelle competizioni UEFA per club (38).

 

E’ il calciatore della Roma ad aver disputato più stagioni in prima squadra (25), più stagioni da capitano della squadra (19), più marcature multiple (56), più gol su calcio di punizione (21) in Serie A, e ad aver vinto più titoli da capitano della squadra (5).

 

Con la Roma ha vinto il campionato del 2000-01, le Supercoppe del 2001 e del 2007 e le Coppe Italia del 2006-07 e 2007-08.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    01 Giugno 2017 - 16:04

    Credo che per elaborare il lutto per la perdita dal campionato italiano di Totti si dovrebbe suonare un requiem ( non il Requiem K. 626 stratosferico di Mozart ,uno più casareccio ) da ripetere per 118 giorni in una chiesa ogni giorno diversa di Roma . Ubi maior minus cessat . Adriano decretò per le sue vittorie un trionfo di 117 giorni. Il Foglio è già su la buona strada .

    Report

    Rispondi

Servizi