Per fortuna che i cristiani sono pigri e formalisti

Se fossimo invece fervorosi, attivi, attenti alla sostanza del messaggio cristiano, certi preti dovrebbero cominciare a preoccuparsi

Per fortuna che i cristiani sono pigri e formalisti

Papa Francesco (foto LaPresse)

I preti che nelle prediche sempre ci accusano di essere cristiani abitudinari, pigri, formalisti, ringrazino il fatto che noi cattolici praticanti siamo davvero abitudinari, pigri e formalisti. Se non fossimo così, se fossimo invece fervorosi, attivi, attenti alla sostanza del messaggio cristiano, dovrebbero cominciare a preoccuparsi. Domenica scorsa nel santuario mariano della Steccata, a Parma, il celebrante, un prete di passaggio siccome di stanza in Brasile, dopo averci informato che nel paese sudamericano ci sono milioni di disoccupati per colpa dei ricchi al governo, ha detto che laggiù Papa Francesco risulta simpatico a tutti, sia ai cattolici sia ai protestanti sia agli spiritisti (ripeto: agli spiritisti), e che questo è buono perché la salvezza non si trova soltanto nella Chiesa, anzi, si può benissimo trovare nel protestantesimo e nello spiritismo (ripeto: nello spiritismo). Non fossimo abitudinari eccetera, noi presenti ci saremmo alzati e avremmo cacciato a pedate questo bestemmiatore, questo negatore del valore dell’Eucaristia, chiedendo al concelebrante di continuare da solo la funzione. Ma così non è stato. Nessuno ha reagito. Nemmeno io che in vari momenti dell’empia omelia ho pensato a una soluzione meno cruenta: alzarmi dal banco e uscire. Sono rimasto fermo, dicendo a me stesso di non voler dare scandalo (sedevo nelle prime file, l’uscita sarebbe stata plateale). Ma forse erano solo pigrizia e formalismo, quei difetti che i preti continuamente ci imputano ma che sono la loro fortuna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    01 Settembre 2017 - 09:09

    Caro Camillo, hai fatto bene a restare, un fioretto offerto alla Madonna, Mater che stabat. A Fatima la Madonna a Giacinta disse "Verranno mode... ma voi ricordate che Gesù è sempre lo stesso. Sempre". A Medjugorje ha esecrato il "modernismo". Medjugorje è la nostra Fatima, per salvare l'umanità e il pianeta dalla guerra totale ora possibile. Perseverare nella Fede!

    Report

    Rispondi

  • gbvargiu@gbvargiu.it

    gbvargiu

    24 Agosto 2017 - 19:07

    Sono d'accordo con Langone anche se credo chi crede alla tradizione apostolica e patristica ( vecchio e nuovo testamento e Padri della Chiesa ) debba fare sentire di più il proprio dissenso dal marxismo - peronismo - modernismo dell'attuale Papa. V. San Paolo Ad Galatas 1, 1-12 "Sed licet nos aut angelus de coelo evangelizet vobis praeterquam quod evangelizavimus vobis, anathema sit. …Si quis vobis evangelizaverit praeter id quod accepistis, anathema sit…Si adhuc hominibus placerem, Christi servus non essem… Evangelium quod evangelizatum est a me, quia non est secundum hominem; neque ego ab homine accepi illud, neque didici, sed per revelationem I. C.". Cosa dice San Paolo : di essere scomunicato se dovesse predicare qualcosa di diverso dal Vangelo ricevuto per piacere agli uomini o perchè richiesto eventualmente anche dagli Angeli.ò

    Report

    Rispondi

  • carloalberto

    09 Agosto 2017 - 00:12

    Beh, il tapino probabilmente non parlava bene l'italiano e ha chiamato "spiritisti" gli animisti, ossia quelli che vedono un essere spirituale negli oggetti naturali. Detto questo, è una delle solite lagne. Peraltro in Brasile al potere c'erano Lula e Dilma, il duo della sinistra "dei lavoratori".

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    08 Agosto 2017 - 11:11

    Che sorpresa il leggere che per i preti della corrente francescana sono porci e ricchi e malvagi pure i governanti sudamericani di estrazione rivoluzionaria chavista. Quelli che in camicia rossa, vedi Brasile e Venezuela, hanno conquistato il potere cacciando i predecessori porci, ricchi e malvagi. Salutati con proclami di giubilo dei post e neo comunisti della sinistra nostrana, cui tanto piace il Papa che piace troppo e non caccia dalle nostre chiese i preti blasfemi, eretici, apostati. Caro Camillo, ti stupirà che ogni tanto , io che chiese non frequento più molte se non in solitudine, rilegga i Vangeli. Temo in vecchia edizione caduta in disuso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi