Il falso dramma della congiura nel Pd

Il problema di Renzi non sono i nemici, che ci sono sempre stati, ma è la difficoltà di mettere insieme tattica e visione. Perché la congiura si sfida con la congiuntura e con un vero investimento sul governo Gentiloni

Il falso dramma della congiura nel Pd

Paolo Gentiloni e Matteo Renzi (foto LaPresse)

Congiura è la parola più semplice da utilizzare per fotografare lo stato attuale della sinistra italiana. Dici congiura, dici complotto, dici cospirazione, e tutto sembra essere improvvisamente chiaro, no? Nel nostro paese, lo sappiamo, c’è un pezzo importante del mondo progressista che non sopporta più Matteo Renzi, che sogna di avere rapidamente il suo scalpo e che venderebbe la propria zia pur di togliersi dalle scatole il segretario del Pd. Quel pezzo di mondo progressista è in espansione ed è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iaric

    30 Giugno 2017 - 17:05

    Sono d'accordo con Cerasa, Renzi presenti un piano per il futuro dell'Italia e poi ci penserà il 40% di quelli che hanno votato SI il 4 Dicembre a fare il resto.

    Report

    Rispondi

  • lorenzolodigiani

    29 Giugno 2017 - 11:11

    Caro Cerasa, lei imputa, giustamente, a Renzi di avere una tattica, ma non una visione strategica. E' un fatto che dopo il 4 dicembre il renzismo deve reinventare se stesso. Appaiono chiare alcune prese di posizione, piuttosto acclarate, come la rinuncia alle lusinghe della "accozzaglia" di sinistra e la frattura sempre più' evidente com MDP. Se poi prendiamo in considerazione il comune voto favorevole da parte di PD e FI su Consip, vaccini e quello più' importante e significativo sul Ceta, possiamo intravedere il delinearsi di una "cosa" che preoccupa, comunque, anche Salvini.

    Report

    Rispondi

  • p.risoluti

    29 Giugno 2017 - 11:11

    Con decine di migliaia di africani che arrivano in Italia settimanalmente, per di più con un flusso inarrestabile, pare che il problema della sinistra italiana sia quello che dicono Prodi, Pisapia, Franceschini, ecc.... La sinistra (intendo quella renziana, non quella ex-comunista) ignorando questa, che è la vera emergenza nazionale, consegnerà l'Italia al centro destra. Dopo i soliti ex diranno che è colpa di Renzi.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    29 Giugno 2017 - 11:11

    E invece sì accozzaglia poichè i capi partito indicarono il NO non per giudizio politico ma per infantile anti e pregiudizio quelli di destra e per vile risentimento e invidia antipatia per l'homo novus quelli di sinistra.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi