L'incompiuta dell'antimafia

Studia, coordina, teorizza i sistemi criminali. La procura nazionale si occupa di tutto tranne che di indagini

L'incompiuta dell'antimafia

Foto LaPresse

Per alcuni è un approdo sicuro, persino un paracadute di lusso. L’epilogo di una carriera fra le file dell’Antimafia. Quella che da sempre teorizza i massimi sistemi criminali e si fa breccia lontano dalla Sicilia, guadagnandosi la ribalta mediatica nazionale. E’ a Roma, alla Direzione nazionale antimafia, che i discorsi si fanno alti che più alti non si può, laddove si sottolinea l’immanenza delle mafie – ’ndrangheta, camorra e Cosa nostra – nella società italiana. Sguardi d’insieme, anni di studio...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi