Rothschild a Parigi

La dinastia dei banchieri dietro Macron? Certamente fu vicina a Rossini, Proust e Pompidou

Rothschild a Parigi

Il “salon de la famille” allo Château de Ferrières, fatto costruire negli anni Cinquanta dell’Ottocento dal barone James de Rothschild

Chi c’è dietro la irresistibile (per ora) ascesa di Emmanuel Macron? Ma che domande, ci sono loro, e chi altri? C’è il complesso pluto-giudaico-massonico guidato come sempre dai Rothschild. L’attacco viene da destra ça va sans dire; fu Maurice Barrès, ideologo del nazionalismo francese, a lanciare nel 1890 l’anatema: “Abbasso i Rothschild, abbasso gli ebrei, è questa la formula che riassume il risentimento di chi non ha abbastanza contro chi ha troppo”. Ma l’offensiva viene anche da sinistra. Già nel...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    02 Maggio 2017 - 16:04

    Cari ragazzi . Anche zio Paperone può andare in piazza e elargire al popolo ( talvolta bue altra pecora) un discorsone politico che levati. Da sempre un demagogo democratico o uno con vocazione al dispotismo senza cervello con dietro il solito speech- righter fanno la loro figura .

    Report

    Rispondi

Servizi