C'è un complotto europeo contro Raggi? Anche la Germania boccia la sua gestione di Roma

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano il nostro paese. Oggi articoli di Sueddeutsche Zeitung, Mundo, New York Times, Figaro...

C'è un complotto europeo contro Raggi? Anche la Germania boccia la sua gestione di Roma

Foto LaPresse

Roma, un anno di disastri

Berlino, 22 giu - (Agenzia Nova) - A un anno esatto dalla sua elezione, il sindaco di Roma Virginia Raggi, esponente del Movimento 5 stelle, ha tenuto una conferenza stampa nell’aula Giulio Cesare del Campidoglio per presentare i risultati conseguiti dalla sua amministrazione. L’evento è avvenuto proprio in concomitanza con la fine delle indagini della procura della Capitale in merito ad alcune nomine al Campidoglio che potrebbero portare al rinvio a giudizio del sindaco per abuso di ufficio e falso. Se Raggi dovesse andare a processo, il prossimo autunno o in inverno, alla vigilia delle prossime elezioni politiche, ciò rischierebbe di nuocerebbe non poco al Movimento 5 stelle. Il bilancio del primo anno di amministrazione Raggi, scrive la "Sueddeutsche Zeitung", è pessimo: i servizi cittadini sono peggiorati durante questo anno e il 70 per cento dei romani si dicono insoddisfatti del sindaco, così come un elettore su due del suo partito.

Leggi l'articolo del Sueddeutsche Zeitung

La Cassazione italiane e la Corte suprema russa siglano un accordo di cooperazione

Mosca, 22 giu - (Agenzia Nova) - La Corte suprema della Russia e la Corte di Cassazione d'Italia hanno firmato un accordo di cooperazione. Lo ha annunciato l’ufficio stampa della Corte suprema russa. L'accordo, spiega la nota, "ha l'obiettivo di sviluppare i rapporti di lavoro e promuovere la cooperazione tra le due Corti supreme nel contesto del sistema giudiziario e in altri settori giuridici". L'accordo prevede lo scambio di esperienze tra le parti per il miglioramento del sistema giudiziario, il rafforzamento del ruolo e del prestigio della magistratura, le attività delle varie istituzioni giudiziarie, l'indipendenza dei tribunali e la formazione dei magistrati. "Le giurisdizioni superiori hanno deciso di informarsi reciprocamente circa la legislazione di base in materia di organizzazione e funzionamento del sistema giudiziario e la formazione della magistratura", afferma il comunicato rilanciato da "Ria Novosti".

Leggi l'articolo dell'Interfax

L'ex premier Berlusconi, di nuovo al centro della scena politica, attacca i 5 Stelle

New York, 22 giu - (Agenzia Nova) - L'ex premier italiano Silvio Berlusconi, di nuovo al centro della scena politica dopo i buoni risultati ottenuti dal suo partito, Forza Italia, alle recenti elezioni locali, ha rivolto un attacco al Movimento 5 stelle, definendolo un pericolo per il paese. ""Io sono sceso in campo contro il pericolo comunista. Adesso c'è un altro pericolo, quello di Grillo (il comico Beppe Grillo, co-fondatore del Movimento 5 stelle) e dei suoi sostenitori. Il centrodestra deve rimanere unito", ha detto l'ex premier, che ha anche accusato i grillini di non saper fare nulla: "l'80 per cento di loro non hanno fatto alcuna dichiarazione dei redditi. Quelli di M5s hanno fatto saltare l'accordo sulla legge elettorale perché vogliono stare lì per guadagnare l'indennità". Berlusconi è incandidabile dopo una sentenza di condanna per evasione fiscale comminatagli nel 2013, ma ha presentato ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo, e si è comunque impegnato a fare campagna elettorale per il suo partito in vista delle prossime elezioni politiche, con l'obiettivo di "superare il 20 per cento dei consensi".

Leggi l'articolo del New York Times

Intesa Sanpaolo vuole comprare 2 banche per 1 euro

Parigi, 22 giu - (Agenzia Nova) - Intesa Sanpaolo, la prima banca italiana al dettaglio, ieri mercoledì 21 giugno si è offerta di acquisire al prezzo simbolico di 1 euro la parte sana delle due banche venete in difficoltà, Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Il consiglio di amministrazione di Intesa Sanpaolo ha approvato l'offerta a condizione che l'operazione non abbia alcuna incidenza sulla ratio di solvibilità dell'istituto e sulla sua politica di distribuzione dei dividendi: "La potenziale transazione, di conseguenza, esclude qualunque aumento di capitale per Intesa Sanpaolo", ha dichiarato la banca in un comunicato ufficiale. Le due banche venete in questione potrebbero essere smembrate dopo una ricapitalizzazione con fondi statali ed il conferimento dei loro crediti irrecuperabili ad una struttura di liquidazione (bad bank).

Leggi l'articolo del Figaro

Nel sud dell’Italia, i centri di accoglienza per i giovani migranti sono strapieni

Parigi, 22 giu - (Agenzia Nova) - Il quotidiano francese "Le Monde" pubblica un reportage della sua inviata speciale Maryline Baumard realizzato in Calabria e focalizzato in particolare sulle condizioni di vita dei centri di accoglienza per immigrati bambini e minorenni, sommersi dall'enorme flusso migratorio registrato negli ultimi anni e definiti come assolutamente non in grado di fare fronte al probabile aumento degli arrivi di migranti sulle coste italiane grazie alle condizioni climatiche propizie che nella stagione estiva favoriranno la traversata del Mar Mediterraneo.

Leggi l'articolo del Monde

 


PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Berlino: i media turchi attaccano la moschea liberale di Seyran Ates

Amburgo, 21 giu - (Agenzia Nova) - L’avvocato Seyran Ates, 54 anni, fondatore di una moschea liberale nel quartiere berlinese di Moabit, la “Ibn Rushd Goethe”, considerata vicina al movimento del predicatore Fethullah Guelen - oppositore in esilio del presidente turco Recep Tayyip Erdogan - è stato duramente attaccato dai media di ankara. Nella moschea possono entrare tanto le donne senza velo, quanto gli omosessuali: una liberalità cui buona parte dell'Islam guarda con profonda disapprovazione, tanto in Germania che all’estero. L’emittente turca “AHaber” è stata tra le più critiche di Ates. Negli ultimi mesi Erdogan ha esortato senza successo il governo tedesco ad estradare in Turchia i presunti sostenitori di Guelen, che Erdogan ritiene il responsabile del colpo di Stato fallito dello scorso anno. AHaber ha definito il progetto della moschea di Berlino come “uno scandaloso tradimento” con cui la Germania ha mostrato "il suo vero volto”. Forti critiche sono arrivate anche dai quotidiani “Sabah” e “Takvim”. Ates ha subito una pioggia di critiche e minacce su Twitter: “Avevo pensato alla possibilità delle minacce, ma non al fatto che ci diffamassero da parte turca dicendo che siamo sostenitori di Guelen. Questo è semplicemente assurdo”, ha detto l'uomo. L’avvocato è stato minacciato di morte e la sua famiglia in Turchia è stata posta sotto custodia, accusata di far parte della rete di Guelen.

Leggi l'articolo dello Spiegel

Francia, Macron vuole un Islam compatibile con la Repubblica

Parigi, 21 giu - (Agenzia Nova) - Per la prima volta ieri sera martedì 20 giugno un presidente francese ha partecipato all'Iftar, la cena che segna la fine del mese di digiuno del Ramadan, organizzata dal Consiglio del culto musulmano (Cfcm): Emmanuel Macron si è presentato nei saloni Hoche a Parigi accompagnato dal suo ministro dell'Interno, Gérard Collomb, per festeggiare la ricorrenza ma anche per mandare un islamica francese, il primo del suo quinquennato. Il presidente ha esortato l'Islam di Francia a proseguire nella "lotta comune contro il fanatismo religioso e la sua diffusione" e ad essere "più compatibile con i valori della Repubblica": è però necessario, ha detto Macron, che i musulmani francesi abbandonino ed isolino "la pratica di un Islam che organizza una auto-segregazione in seno alla Repubblica e tutto ciò che somiglia ad un ripiegamento identitario, perché", ha spiegato, "fondare la propria identità politica e sociale solo sulla fede religiosa è come ammettere che in fondo la propria fede non è compatibile con i valori della Repubblica". 

Leggi l'articolo del Figaro


Belgio, identificato l'autore del fallito attentato alla stazione di Bruxelles

Bruxelles, 21 giu - (Agenzia Nova) - Il ministro dell'Interno del Belgio, Jan Jambon, ha annunciato che è stato identificato l'autore del fallito attentato avvenuto nella serata di ieri martedì 20 giugno alla stazione centrale di Bruxelles: tuttavia, ha spiegato il ministro, "è troppo presto per diffonderne il nome"; secondo informazioni anonime raccolte dai media, l'attentatore sarebbe un residente del famigerato quartiere di Molenbeek, la cui popolazione è a maggioranza musulmana. L'uomo ha fatto esplodere una bomba, senza per fortuna fare alcuna vittima, ed è stato abbattuto dalla polizia; l'esplosione ha comunque paralizzato lo scalo ferroviario e provocato un'ondata di panico nel centro della capitale belga. Il governo belga stamattina stessa ha convocato una riunione urgente della cellula di crisi anti-terrorismo: "Ascolteremo l'opinione dei servizi di sicurezza", ha detto il ministro Jambon, "e valuteremo se prendere altre misure". Il Belgio è costantemente in massima allerta terrorismo sin dal duplice attentato del 23 marzo 2016 all'aeroporto internazionale e ad una stazione della metropolitana di Bruxelles.

Leggi l'articolo del Soir

Iran: ayatollah Khamenei avverte premier iracheno, "mai fidarsi degli Stati Uniti"

Teheran, 21 giu - (Agenzia Nova) - L'ayatollah Seyyed Ali Khamenei, guida suprema della Repubblica islamica dell'Iran, ha incontrato ieri a Teheran il premier iracheno Haider al Abadi. Khamenei ha elogiato "l'unità e l'armonia delle correnti religiose e politiche" irachene nella lotta contro lo Stato islamico, ha sottolineato la necessità di mantenere l'integrità dell'Iraq e ha esortato Baghdad a non fidarsi dell'alleanza con gli Stati Uniti, riferisce l'agenzia di stampa "Irna" ,che cita le parole dell'Ayatollah: "E' necessario essere vigili nei confronti degli Stati Uniti e non prestare mai loro fiducia, perché gli Usa e i loro alleati nella regione sono nemici dell'indipendenza, dell'identità e dell'unità dell'Iraq". Agli Stati Uniti, ha aggiunto Khamenei, "non dovrebbe essere concessa alcuna occasione di seminare discordia o causare conflitti in Iraq. Alle forze statunitensi non può essere consentito di intervenire in Iraq con pretesti come quello dell'istruzione". Nel corso della conversazione con il premier iracheno, Khamenei è tornato ad accusare gli Usa di aver sostenuto e finanziato l'ascesa dello Stato islamico. Al Abadi ha ringraziato Teheran per il suo sostegno nella lotta contro l'Isis, e ha dichiarato di voler promuovere il rafforzamento dei legami bilaterali in diversi settori.

Leggi l'articolo dell'Irna

Terrorismo: tre arresti a Madrid, trovati "manuali per kamikaze"

Madrid, 21 giu - (Agenzia Nova) - La polizia spagnola ha arrestato questa mattina a Madrid tre cittadini di nazionalità marocchina, uno dei quali ritenuto integrante della sigla terroristica Isis. L'uomo, di 32 anni, aveva per gli inquirenti redatto un copioso numero di guide d'azione, tra cui il "Manuale per il terrorista suicida" o il "Manuale per la jihad elettronica". Il ministero degli Interni fa sapere che l'arrestato "presentava un profilo estremamente pericoloso, sovrapponibile a quello dei terroristi di recente coinvolti negli attentati in Regno Unito o Francia ed era considerato una chiara minaccia per la sicurezza del nostro paese".

Leggi l'articolo del Mundo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi