Contro la vulgata dell'Italia che investe poco o nulla

Gli investimenti in macchinari e brevetti sono aumentati a tassi superiori della Germania

Contro la vulgata dell'Italia che investe poco o nulla

Foto via Pixabay

"Le imprese italiane investono poco”. Spesso sui giornali e nei talk-show sentiamo ripetere questa affermazione quasi come un mantra, di volta in volta in bocca a vari politici, sindacalisti, opinionisti. Ma su che cosa si basa un simile convincimento? Sul nulla assoluto. Anche i dati statistici ufficiali, in verità, per lungo tempo non hanno aiutato a capire ciò che stava realmente succedendo durante la ripresa dopo la lunga crisi. Le imprese avevano effettivamente ricominciato ad investire ma le statistiche inizialmente...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • guido.valota

    26 Luglio 2017 - 19:07

    Tutti questi soldi in investimenti in macchinari e brevetti. Invece che espropriarli con più tasse per girarli in sussidi alla gggente. Al voto!

    Report

    Rispondi

Servizi