La strada del governo per scongiurare l'errore della nazionalizzazione

L'amministrazione straordinaria è solo un escamotage. La storia dell'aviazione insegna che il fallimento non è tragico

Alberto Brambilla

Email:

brambilla@ilfoglio.it

La strada del governo per scongiurare l'errore della nazionalizzazione
Roma. Non stupisce che in una nazione dove i magistrati ordinari, quelli amministrativi e gli avvocati ricoprono in abbondanza incarichi extragiudiziali nella burocrazia ministeriale, con incisive funzioni di consulenza, la più comune politica industriale per tamponare situazioni di plateale dissesto – pur di non dichiarare fallimento – precipiti nel commissariamento, come nel caso di Alitalia in questi giorni. Lunedì due terzi dei 12.500 dipendenti hanno respinto il piano industriale, fatto di riduzione del personale e tagli degli stipendi, proposto dall’azienda...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lorenzo tocco

    lorenzo tocco

    27 Aprile 2017 - 16:04

    Nell'articolo c'è scritto che Germania e Francia "proteggono i rispettivi vettori Lufthansa e Air France". Si parla, mi pare di capire, di slot. E' lecito che lo possano fare o è una violazione di norme europee? Se non è una violazione, perché non abbiamo fatto lo stesso con Alitalia?

    Report

    Rispondi

Servizi