Fuoco amico sulla Sarzanini

Quello che ha scelto di farle il Corriere, vale a dire il suo giornale, è una coltellata alla schiena

Fuoco amico sulla Sarzanini

Una scena di "Giulio Cesare", film del 1953 diretto da Joseph L. Mankiewicz

Solidarietà. Si può averla in uggia, pensare che ragioni a senso unico, che avrebbe avuto cento occasioni per riflettere su quel che troppo spesso scrive, ma non abbia mai mostrato di voler muovere un solo passo in quella direzione; si può giudicare nel peggior modo possibile il circo mediatico-giudiziario di cui ha fatto e continua con evidente soddisfazione a far parte. Ciò che invece non si può fare, ma che addirittura il Corriere, vale a dire il suo giornale, ieri ha scelto di fare, è colpire Fiorenza Sarzanini alla schiena titolando il suo importante pezzo sui carabinieri di Firenze: “Ci sono buchi e violazioni nella notte dei militari”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi