Il vero problema di Grillo

Troppo elevati, interrogativi del genere, perché delle persone normali possano venirne a capo

Il vero problema di Grillo

Beppe Grillo (foto LaPresse)

Il problema non è se Grillo sia democratico o non lo sia, se violi le sue stesse regole e inciampi sopra se stesso, se sputi sopra la Costituzione, se sia più demagogo che cialtrone, più carismatico o autoritario, più tappetaro o urlatore, o furbastro, e nemmeno se egli resti più ignorante di quanto possa un ciuco. Troppo elevati, interrogativi del genere, perché delle persone normali possano venirne a capo. Ma riformisti, siamo. E per piccoli passi dobbiamo procedere. L’augusto tribunale ha dunque deciso: tiene ragione la Marika Cassimatis. Peccato che personalmente me ne fotta, gli ha risposto Grillo. Ragionando freddamente. Mandrie di utili idioti sostengono i 5 Stelle. Ok. C’è ora una signora, a Genova, diventata, di riffa o di raffa, un’idiota inutile. E non vogliamo versarci un goccetto?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi