Al gran ballo delle destre europee

Johnson cambia, Cummings se ne va, Farage trema, Kurz cresce, Salvini annaspa e gli egoismi della destra polacca e ungherese mostrano quanto l'estremismo faccia male all'Europa solidale. Virus e politica: come cambiano le destre nel dopo Trump

Claudio Cerasa

Dominic Cummings, nel 2016, contribuì a portare la Gran Bretagna sulla strada della Brexit scommettendo su uno slogan truffaldino ma efficace: è ora di riprendere il controllo. Quattro anni dopo, con i Cummings fuori dai piedi e i Bannon agli arresti per frode, quello stesso slogan potrebbe diventare la chiave giusta per costruire la destra del futuro: basta complottismo, basta protezionismo, basta nazionalismo, basta combattere la società aperta, è arrivata l’ora di riprendere il controllo sul nostro futuro.

Di più su questi argomenti:
  • Claudio Cerasa Direttore
  • Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.