Hackerato il 6° exchange di criptovalute del mondo

Pierguido Iezzi

In meno di un anno, la piattaforma di scambio criptovalute Bithumb è stata hackerata per la seconda volta da un gruppo di Criminal Hacker. Il bottino è di tutto rispetto: 35 Miliardi di Won, che corrispondono a circa 31,6 Milioni di dollari. Solo qualche giorno fa avevamo evidenziato il perché Blockchain e Criptovalute siano il nuovo target di riferimento de gruppi criminali digitali. Prima di approfondire le modalità è opportuno dare qualche indicazione su cosa sono le piattaforme di Exchange di Criptovalute.

 

Cosa sono gli Exchange di Criptovaluta

Le criptovalute sono le monete digitali a cui il mercato da qualche anno guarda con interesse come nuovo strumento finanziario.

Dove e come è possibile acquistare e comprare le criptovalute? Come posso fare trading?

Ecco la risposta: le piattaforme di Exchange di Criptovaluta.

Sono Piattaforme tecnologiche che permettono di vendere e acquistare le monete digitali.

Esistono diverse “forme” di piattaforma Exchange di Criptovaluta:

-       Veri e propri portali web oppure;

-       Software che devi installare sul tuo dispositivo.

 

Un'altra differenza è la modalità di gestione della piattaforma. In questo caso può essere centralizzata o decentralizzata.

 

Le piattaforme di Exchange di Criptovaluta centralizzata

Di fatto l’utente affida ad un terzo, un intermediario, la gestione del proprio denaro. Per intenderci come se nel mondo reale affidassimo il nostro denaro ad un Broker. Con questo modello “l’intermediario” ha il totale controllo del tuo denaro.

 

Le piattaforme di Exchange di Criptovaluta decentralizzata

Il modello decentralizzato è un sistema senza intermediari con un processo automatizzato e validato da una blockchain. L’utente acquista e vende e la blockchain valida la transazione e aggiorna il “registro condiviso” delle transazioni. Il tutto attraverso contratti digitali.

È opportuno evidenziare che solo alcune di queste piattaforme permettono lo scambio tra moneta reale (Fiat) e moneta digitale (criptovalute)

 

Attacco alla Exchange Criptovalute: Bithumb
 

Bithumb è una piattaforma di Exchange di Criptovalute centralizzata ed eroga il suo servizio tramite un portale web.

È la sesta piattaforma di Exchange di Criptovalute con oltre 374 milioni di dollari di volume giornaliero di scambi.

Il 16 giugno, l’azienda aveva avvisato gli utenti che avrebbe interrotto i propri servizi per attività di manutenzione. Scherzo del destino (o forse no) l’attività aveva lo scopo di incrementare le misure di Cybersecurity.

Bithumb non rilasciato dettagli relativi al cyberattack.

Al momento l’azienda ha bloccato tutti i prelievi e ha trasferito i fondi su un cold wallet (un portafoglio offline) per tutelare gli utenti ed evitare ulteriori perdite.

 

In parallelo l’azienda ha invitato gli utenti a non depositare nuovi fondi e sta pianificando di rimborsare i propri utenti con i suoi fondi di riserva.

 

Le piattaforme di Exchange Criptovalute sotto attacco
 

Bithumb aveva già subito un attacco nel luglio 2017. In quel caso non furono forniti i dettagli e l’ammontare del danno, anche se si parlava di circa 8,700 dollari, praticamente nulla rispetto ai 30 milioni di dollari dell’ultimo attacco.

Bithumb non è l’unico caso. Le altre vittime sono state le seguenti piattaforme di Exchange di Criptovaluta:

  • Coinrail: 40 milioni di dollari;
  • YouBit: ha subito due attacchi di Criminal Hacker che lo hanno portato alla chiusura;
  • Yapizon: 5,5 milioni di dollari.

È evidente che l’attenzione dei Criminal Hacker è alta per il mondo delle criptovalute e in particolare per le piattaforme di Exchange.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.