Dal caso Moro al M5s, è morto Ferdinando Imposimato

Redazione

È morto questa mattina a Roma, dove era ricoverato al policlinico Gemelli, Ferdinando Imposimato, magistrato ed ex giudice istruttore di alcuni processi famosi come quello sul caso Moro e quello sull'attentato al Papa. Imposimato, che il prossimo 9 aprile avrebbe compiuto 82 anni, era nato a Maddaloni (Caserta). Nel 1987 era stato elette come indipendente di sinistra nelle liste del Pci, poi nel 1992 alla Camera e, nel 1994 nuovamente al Senato.  

 

Fenomenologia degli Imposimatti, guru anti tutto e re dello svacco totale

Complottismo come stile di vita. Un magistrato esempio per tutti

  

Tra il 2001 e il 2008 ha collaborato come giudice arbitro con la trasmissione televisiva Forum. Nel 2013 il Movimento 5 Stelle lo aveva indicato come possibile candidato alla presidenza della Repubblica. Nel 2015 aveva vinto le Quirinarie davanti a Romano Prodi e Nino Di Matteo. 

  

Moro e le verità sepolte (dal ridicolo)

“Amico è Platone, più amica è la verità”. Sul suo blog dice di rifarsi a questa massima di Aristotele, Ferdinando Imposimato, ex giudice istruttore in processi di mafia e terrorismo, star della rete e ancora prima della tv (a “Forum”), candidato alle “quirinarie” grilline e autore di libri complottisti sul caso Moro ora in viaggio verso la categoria “fantascienza” per via di una fonte non proprio attendibile (Giovanni Ladu, indagato per calunnia dalla procura di Roma).

Ferrara Com'è fatta l'Italia pataccara

 

  

Famose le sue battaglie complottiste contro il gruppo Bilderberg e i vaccini.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.