schede vuote

La Russia si prepara al voto di settembre senza opposizione né simboli

Il rinnovo della Duma doveva essere una riscossa per gli attivisti anti Cremlino. Ma il presidente ha pensato in anticipo a come evitare lo scenario bielorusso

Micol Flammini

Tra gli oppositori c'è chi lascia il paese, chi è in prigione e chi si trascina tra un tribunale e l'altro. Tra i putiniani invece c'è la tendenza a nascondere il simbolo del partito del presidente, che si porta sempre meno

Di più su questi argomenti: