È morto a Roma l'attore Memé Perlini

Amelio "Memé" Perlini, 69 anni, soffriva di una grave depressione. Si sarebbe suicidato lanciandosi dalla finestra del suo appartamento a due passi da piazza Vittorio

Memé Perlini

Memé Perlini in un fermo immagine del film "Come mi vuoi" del 1996

Nella notte è morto a Roma l'attore Memé Perlini, 69 anni. Sofferente da anni di depressione, si sarebbe suicidato lanciandosi dalla finestra del suo appartamento a due passi da piazza Vittorio. Amelio “Memé” Perlini viveva da solo assistito da una badante, come spiega l'amico Ulisse Benedetti, il primo a dare la notizia: “La sua era una depressione grave, aveva la scrivania piena di farmaci ma era in cura. Abbiamo provato in tanti modi a farlo interessare a nuovi progetti, purtroppo senza successo”, dice Benedetti, al quale si deve la nascita del teatro Beat '72, dove Perlini recitò anche con Carmelo Bene.




Tra i protagonisti del teatro di avanguardia italiana negli anni Settanta e Ottanta, Perlini fu amico e allievo del poliedrico personaggio teatrale britannico Lindsay Kemp. Memé è stato autore, attore e regista, anche per il cinema. I suoi film “Grand hôtel des palmes” del 1977 e “Cartoline italiane” del 1987 sono stati presentati al Festival di Cannes.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi