La Rai e le sue sorelle

Come si dice servizio pubblico nell'Europa delle tv

Dopo le dimissioni di Antonio Campo Dall'Orto arriva Mario Orfeo come direttore generale. Ma resta il problema: che cosa fare di Viale Mazzini? Si può ancora riformare? Uno sguardo agli altri paesi

Marianna Rizzini

Email:

rizzini@ilfoglio.it

Come si dice servizio pubblico nell'Europa delle tv

Hillary Clinton ospite di un talk show a Berlino (foto LaPresse)

Antonio Campo Dall’Orto si è dimesso dalla carica di direttore generale Rai, Mario Orfeo è stato designato come suo successore ma, come capita con il cambio di stagione quando gli armadi nascondono orrori ed errori, si rimanda di giorno in giorno la discussione sottostante (e ricorrente): che cosa fare della Rai medesima? Da innumerevoli anni, infatti, a ogni nuovo governo e a ogni smottamento di maggioranze e minoranze in Parlamento, sempre e comunque alla Rai si guarda: Rai come specchio...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo schieppati

    12 Giugno 2017 - 17:05

    Vendere la RAI! Vendere la RAI! Vendere la RAI! Vendere la RAI! Vendere la RAI! (così all'infinito, finchè non la vendono).

    Report

    Rispondi

Servizi