Le convergenze tra Grillo e Avvenire, i partiti farebbero bene a interrogarsi

L'intervista del leader M5s, l'endorsement del direttore Tarquinio, invece di far partire la macchina della propaganda bisognerebbe farsi qualche domanda

Le convergenze tra Grillo e Avvenire, i partiti farebbero bene a interrogarsi

Beppe Grillo (foto LaPresse)

San Leone IX   L’Avvenire di Grillo. Beppe Grillo ha concesso un’intervista a un quotidiano. Il fondatore del Movimento 5Stelle non ne concede molte, quella pubblicata da Avvenire, giornale della Conferenza episcopale italiana, è interessante per un paio di ragioni: 1. l’attenzione dedicata a Grillo non è casuale, la Chiesa è sempre in ascolto, i vescovi registrano il clima politico; 2. C’è una crescente convergenza tra i temi cari a Papa Francesco e alcune recenti dichiarazioni fatte dai grillini (contro...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • m.lunardelli

    19 Aprile 2017 - 17:05

    Buon Pomeriggio ! Un movimento, un partito o chicchessia, non è in grado di garantire la felicità a nessuno qualunque politica proponga o realizzi, in quanto essa risiede nella sfera sfuggente dei sentimenti e che pone delle condizioni , Sono felice se ....Non sono felice se...... Per questo è ingannevole . Molto meglio il sentimento della GIOIA che chiunque può provare in qualsiasi situazione , che non pone condizioni e che si può provare anche durante un non auspicabile governo a 5 stelle ! Marco

    Report

    Rispondi

  • Lou Canova

    19 Aprile 2017 - 17:05

    Alquanto ingeneroso, al solito, l'ottimo Sechi su Renzi e il suo governo...In Italia fare riforme che tocchino in profondità privilegi e interessi consolidati è difficilissimo, il boyscout due o tre cose le ha (aveva) indovinate, su altre si è tenuto alla larga...I suoi oppositori per converso non hanno nulla di sensato da proporre: demagogia a palate e scontati no basati su mere convergenze tattiche...

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    19 Aprile 2017 - 16:04

    la marmaglia accozzaglia ha tagliato le gambe a tutti i possibili fattuali anticorpi per sconfiggere il grillismo quando era contenibile ,ora ha rotto gli argini e pare sbuchino da ogni discarica simpatizzanti. Sarà ,alle lezioni poliche, la forza maggioritaria salvo fare una legge elettorale che lo limiti e nonostante gli altri partiti guidati da da capi e capetti inetti o autodistruttivi forse per la disperazione saranno costretti a una accozzaglia marmaglia più spregevole della prima. i

    Report

    Rispondi

  • Alessandra

    19 Aprile 2017 - 16:04

    ho letto l'intervista su Avvenire : sul governare i flussi (capitale, lavoro e migranti) e sulla vacuità della sinistra post-ideologica, Grillo ha perfettamente ragione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi