Fatti, commenti, appuntamenti del giorno presi dal taccuino di Mario Sechi

Quello che non viene detto sulla guerra Vivendi-Mediaset

Senza un cambio rapido del modello di distribuzione (e creazione) la televisione è destinata a soccombere, entrare nel cono d’ombra dell’irrilevanza

Quello che non viene detto sulla guerra Vivendi-Mediaset

Foto di Ludo via Flickr

San Valeriano   La guerra Vivendi-Mediaset. Dall’inizio della crisi del 2008 a oggi centinaia di aziende italiane sono passate in mani straniere. Il Frecciarossa, il treno su cui viaggiano ogni giorno centinaia di migliaia di italiani, un gioiello della nostra ingegneria meccanica, è giapponese. La birra Peroni, un simbolo dell’immaginario italiano, è controllata dalla Asahi, ancora Giappone. La Pirelli, un marchio globale, è stata acquistata dai cinesi. Andiamo avanti? Non c’è bisogno. Il problema – ammesso che sia un problema...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi