Il Cristo nero sfila a Manila in una delle processioni religiose più grandi al mondo

Il 9 gennaio si è svolto a Manila, nelle Filippine, uno degli eventi religiosi più grandi al mondo: la tradizionale processione del "Black Nazarene", in cui i fedeli hanno fatto sfilare la statua nera di Cristo. Hanno preso parte almeno un milione di persone, con l'intenzione di toccare o anche solo di intravedere la statua, che si ritiene abbia poteri miracolosi. E' credenza popolare che questo rituale sia stato importato nelle Filippine dal Messico da alcuni missionari spagnoli nel 1606.

 

La processione ha attraversato a piedi 6 chilometri. La Croce Rossa filippina ha dovuto soccorrere più di un centinaio di persone colpite da vertigini o recanti ferite ai piedi, ma non si sono verificati incidenti gravi (l'anno scorso due persone erano morte durante l'evento per attacco cardiaco). 

 

La tensione era alta soprattutto per timore di attacchi da parte di estremisti islamici. Benché non fossero state lanciate minacce contro la cerimonia gli Stati Uniti, il Regno Unito e l'Australia hanno sconsigliato ai loro cittadini di partecipare alla processione per il rischio di attentati. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi