L'essercito bianconegro sconfitto dal re Cristianissimo

I sogni di conquista dell'armata di Massimilian l’Allegro e Giovan Aloisio de’ Buffoni. Le profezie nefaste di Mario Sconcerti

L'essercito bianconegro sconfitto dal re Cristianissimo

Il Real Madrid alza la Champions League dopo la vittoria in finale con la Juventus (foto LaPresse)

Massimilian l’Allegro, duca dell’essercito bianconegro

Giovan Aloisio de’ Buffoni, capitano bianconegro

Mario Sconcerti, mago gazzettiere

Cristiano Ronaldo, sommo pedatore dell’essercito castigliano


MA: Gran pruova n’attende, miei prodi.

GAB: Alfin è giunto il gran giorno de la somma disfida internazional.

MA: Qui si parrà la vostra nobiltate, o indomiti giuventini. Orsù, mio capitan, gli animi fomenta, gli spirti accendi!

GAB: Forti siam, et anco bravi!

MA: E pugnaci!

GAB: E sempre e ovunque per l’italiche plaghe vittoriosi!

MA: Italiche non più soltanto: l’Europa andiamo a conquistar. Sei e non più sei!

GAB: La Lega de’ Campion… qual sogno!

MA: Non sogno, ma solida realtà.

GAB: Chi ven fornisce guarentigia, o nobile Allegro? Oniriche visioni interpretaste? Aruspici consultaste?

MA: Molto meglio, o paladin de’ Buffoni. Un vaticinio richiesi al mago Mario, il gazzettier Sconcerto.

GAB: Parmi un nome che poco ben promette.

MA: Egli è esperto, gran conoscitor del giuoco de la sfera.

GAB: Esperto anco in fatagion? Di spirto profetico è colui dotato?

MA: Da molt’anni scruta ed essamina paladini e baldi campion, scontri e pugne, torneamenti italici e forestieri, e mirabilmente ne scrive e ne discetta con gran scienza.

GAB: Speriam non sia fallace…

MA: Orsù, Sconcerto, tràiti avanti!

MS: O perillustre progenie agnellesca! O inclita schiatta d’invitti eroi!

MA: Deh, dinne: qual esito avrà la fatal tenzone coi superbi castiglian?

MS: Trionfo certo preveggo.

GAB: Ah!

MA: Ben il sapea!

GAB: Tocco ferro, e non sol quello, mostro alzati l’indice e il minor de’ digiti, faccio scaramantici ritual.

MS: Bando alle disoneste superstizion. Il bianconegro essercito perder non puote.

MA: Cosa ten fa certo?

MS: Esso è più franco, crudo e ardito.

MA: Ben il veggio.

MS: Sacra fame dell’oro vi move; quei di Castiglia altieri e arroganti son, e di vittorie ormai satolli.

GAB: Ma ne l’essercito loro v’han maestri del giuoco, condottieri di gran virtù pedatorie.

MS: Niun vi sopravanza: e quel lor forte, Cristiano nomato, appo voi a ruolo di misero scudier destinato saria.

MA: Qual maraviglia!

MS: Fornito è il tempo loro: lo duca Zidàno nulla puote contra voi.

MA: Orsù, alla battaglia!

[Infuria la final pugna che il Reale Madrid vede innanzi di misura]

MA: Non arretrate, miei prodi, nulla è perduto.

GAB: Badate, difenditori, badate a colui che nel cuor del castello nostro penètra!

CR7: Mostreròvvi qual io mi son. Ecco, il colpo fatal assesto!

GAB: Ah, trafitto son!

CR7: Fiero esulto.

GAB: Tristo m’accartoccio in su la maladetta erba.

MA: Empio Sconcerto, mal ti contaron le tue carte!

CR7: O bianconegri folli, e voi popoli tutti, orsù: rendete onor alla grandezza del Re Cristianissimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • fabriziocelliforli

    06 Giugno 2017 - 16:04

    Rammenterei a lor signorie non per celia sibben a guisa di fatto storico il qui sottostante nesso: https://www.youtube.com/watch?v=pLMlakAi4sg

    Report

    Rispondi

Servizi