Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

The man from Naples - Basquiat 1982

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricare qui dalla mezzanotte di venerdì)

 


 

Uno scandalo italiano - Storia di una persecuzione. La giustizia dei professionisti dell’antimafia ha inflitto a Bruno Contrada un supplizio durato venticinque anni. Ora si scopre che quel processo non si doveva nemmeno fare - di Riccardo Lo Verso

 

Il chip filosofale - Una fabbrichetta di Berkeley sfida Ibm e Google sui super computer del futuro. Visita guidata (da un cervello in fuga senza rimpianti) - di Michele Masneri

 

Anatomia di un ministroMarco Minniti, l’uomo del Viminale e dell’emergenza migranti che si ispira a Javier Cercas - di Marianna Rizzini

 

Son tornati gli alieni - Dagli studiosi alla fantascienza, tutti cercano la vita fuori dalla Terra. Ma siamo sicuri che ci convenga? - di Eugenio Cau

 

Liguria infelix - E’ la capitale di pensionati, badanti e single. Così muore una società che contrae la “peste bianca”. Il ground zero della crisi demografica - di Giulio Meotti

 

Mentre vivo concepisco anche la mia rovina, ne ho paura e scrivo - Sandro Veronesi racconta i suoi demoni, il ritegno verso il dolore, la tentazione del baratro, l’immenso sforzo verso l’affidabilità. I cinque figli, l’umiliazione di Patti Smith, il cancro e la gioia di sentirsi scrittore - Gli scrittori del sole/3 - di Annalena Benini

 

Il bluff di Parigi - Le magliette stampate? Meglio altrove. Un fallimento il tentativo di inserire il prêt-à-porter nel sacro calendario dell’alta moda - di Fabiana Giacomotti

 

Quando amore è morte - Ulisse, Aragorn e Arwen. Da Omero a Tolkien, storie di chi rinuncia all’immortalità in nome di una passione - di Edoardo Rialti

 

La fine di un mondo - Ebrei erranti. Joseph Roth e Stefan Zweig: l’amicizia e un destino comune dopo il crollo dell’impero, inseguendo le illusioni perdute - di Antonio Donno

 

Nuovo cinema Mancuso, una pagina di recensioni sulle ultime uscite nelle sale, a cura di Mariarosa Mancuso

 

Il genio bruciato di Basquiat - Pittura e poesia nelle strade di New York, questi erano gli anni Ottanta. A Roma una mostra dedicata all’artista afro-americano inquieto e ribelle, star del mercato, che fu travolto dall’eroina - di Giuseppe Fantasia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi