La medaglia alla Brigata ebraica e il crollo delle Borse dopo le parole di Draghi

Tutto quello che è successo mercoledì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

la medaglia alla Brigata ebraica e il crollo delle Borse dopo le parole di Draghi

Foto LaPresse

DALL'ITALIA

L’Italia chiede la collaborazione dell’Ue sull’immigrazione. Il governo ha dato mandato al rappresentante presso Bruxelles, l’ambasciatore Maurizio Massari, di porre al commissario per le Migrazioni Dimitris Avramopoulos il tema degli sbarchi nel nostro paese. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “In questi giorni sono arrivate 12 mila persone. Il fenomeno è ingestibile. Un paese da solo non può farcela”.


Confindustria ottimista sul pil. Secondo le nuove previsioni del Centro studi, le stime sul pil per il 2017 indicano una crescita dell’1,3 per cento, contro il precedente +0,8 per cento. Meglio anche il pil del 2018, stimato al +1,1 per cento.

Dal 1° luglio l’elettricità costerà il 2,8 per cento in più, mentre il gas il 2,9 per cento in meno. Lo ha deciso l’Autorità per l’energia.


Nuova causa contro Vivendi da parte di Mediaset per “violazione contrattuale, concorrenza sleale e violazione della legge sul pluralismo televisivo”. Lo ha annunciato all’assemblea del gruppo il presidente Fedele Confalonieri.


Medaglia d’oro alla Brigata ebraica. Il Senato ha votato sì alla legge presentata nel 2015. L’ambasciatore d’Italia a Tel Aviv, Francesco Talò, si è congratulato per il riconoscimento.


Borsa di Milano. FtseMib +1,2 per cento. Differenziale tra Btp e Bund a 166 punti. L’euro chiude stabile a 1,13 sul dollaro.

  

DAL MONDO

 

I mercati finanziari travisano le parole di Draghi, la Bce è costretta a correre ai ripari. Le Borse hanno reagito negativamente a commenti ottimistici fatti martedì a Sintra, in Portogallo, dal presidente della Banca centrale europea, che sembravano alludere a un cambiamento di politica monetaria. Questo benché lo stesso Draghi non abbia mai citato modifiche sostanziali alle misure di stimolo. Per gli esponenti dell’istituto centrale la reazione delle Borse è risultata eccessiva.


Macron presenta un nuovo piano per riformare il mercato del lavoro francese. L’obiettivo del neo presidente è riformare oltre tremila pagine di codice del lavoro per facilitare la flessibilità d’impiego e la creazione di nuovi business. Il piano sarà rifinito ed emendato nel corso dell’estate e presentato come decreto a settembre.

 
Il presidente americano Donald Trump ha accettato l’invito di Macron a partecipare il 14 luglio ai festeggiamenti per il giorno della Bastiglia in Francia. Lo stesso giorno ricorre anche il centesimo anniversario dell’entrata dell’America nella Prima guerra mondiale.


Il governo venezuelano cerca i golpisti. Il presidente Maduro ha messo l’intero esercito in stato di allerta dopo che un elicottero ha gettato granate contro l’edificio della Corte suprema.


La Germania voterà sul matrimonio gay venerdì, dopo le aperture della cancelliera Angela Merkel sul tema.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    29 Giugno 2017 - 00:12

    E l'ANPI si scuserà???

    Report

    Rispondi

Servizi