A Rigopiano sono stati ritrovati i corpi delle ultime vittime: in tutto sono 29

Il bilancio finale conta anche 11 sopravvissuti. "Pensavamo fosse crollato tutto per il terremoto", racconta uno di loro

A Rigopiano sono stati ritrovati i corpi delle ultime vittime: in tutto sono 29

I soccorritori di Rigopiano (foto LaPresse)

Si è conclusa la ricerca dei corpi delle vittime della valanga a Rigopiano. Undici sopravvissuti, 29 morti, zero dispersi, è il bilancio finale. Anche l'ultimo disperso è stato trovato. Le ultime speranze di trovare qualche altro sopravvissuto si sono esaurite intorno a mezzanotte, quando la prefettura di Pescara ha dato notizia del recupero del corpo di un uomo e di una donna, gli ultimi due dispersi.

 

"Nessuno ci aveva detto che c'era il pericolo di una valanga", ha detto ieri sera Giorgia Galassi, sopravvissuta insieme al fidanzato Vincenzo Forti nel corso di una conferenza stampa a Giulianova. "Dopo le scosse di terremoto tutti volevano tornare a casa, anche chi aveva prenotato per vari giorni - dice, raccontando i momenti prima della tragedia - Ci siamo messi nella hall ad aspettare lo spazzaneve per poter scendere a valle. I proprietari dell'albergo ci hanno detto di stare tranquilli, di stare nella sala del tè dove stava il camino e che appena arrivava lo spazzaneve saremmo potuti andare via. Dopo un po' è arrivata la comunicazione che non si sapeva a che ora sarebbe passato lo spazzaneve, quindi ci hanno detto di organizzarci per dormire lì perché era pericoloso tornare nelle stanze''.

 

"Abbiamo sentito un boato, poi è crollato tutto", ha raccontato Forti. "Prima di parlare con i soccorritori non pensavamo a una valanga ma a un terremoto molto forte.Ora - hanno detto i due ragazzi - vogliamo ringraziare tutti i soccorritori, le forze dell'ordine e gli infermieri".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi