cerca

Catch-all Salvini

Prove di partito della nazione. Cosa intende il leader leghista quando dice di voler andare “oltre” il centrodestra

13 Aprile 2019 alle 06:00

Catch-all Salvini

Matteo Salvini (foto LaPresse)

Roma. “Chi pensa di imbrigliarmi nei vecchi schemi non ha capito che io guardo oltre, molto oltre”, giurano di avergli sentito pronunciare queste parole durante il vertice con lo stato maggiore leghista dello scorso martedì. Cinque lettere, “oltre”, che significano “catch-all Salvini”. Partito pigliatutto, partito che seduce a destra e a manca, che conquista l’inaspettato, che strizza l’occhio a moderati e sovranisti, a centristi e conservatori, a liberali e liberisti, a ex berlusconiani e delusi renziani. È il così detto...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Annalisa Chirico

Classe 1986. Dottorato in Teoria politica alla Luiss Guido Carli, apprendistato pannelliano e ossessione garantista. Scrive di giustizia, politica e donne. "Siamo tutti puttane - Contro la dittatura del politicamente corretto" è il titolo del suo bestseller. Sul suo profilo Facebook si legge la seguente frase: "La mente è la mia chiesa, i tacchi il mio paracadute". Presiede Fino a prova contraria - Until proven guilty, il movimento cool per una giustizia giusta ed efficiente.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi