Simone Lenzi contro i "nani" del M5s che a Livorno bocciano la rotonda dedicata a Ciampi

David Allegranti

This browser does not support the video element.

Simone Lenzi, cantautore, scrittore e frontman del gruppo livornese Virginiana Miller ha lasciato Livorno – anche in polemica con l'amministrazione grillina – e , intervistato alla stazione della città toscana, spiega che ci rimetterà piede "quando la rotonda di Ardenza si chiamerà rotonda Ciampi". Per la Rotonda d'Ardenza – che delimita il confine sud del viale a mare ed è il proseguimento della passeggiata turistica lungo la fascia costiera – era stata infatti proposta dal Pd l'intitolazione a Carlo Azeglio Ciampi. Ma la maggioranza Cinque stelle ha bocciato la mozione nella seduta del consiglio comunale del 25 gennaio. Il sindaco Filippo Nogarin si è astenuto, nonostante fosse stato lui stesso a promuovere l’idea dell'intitolazione prima che il no di diversi consiglieri M5s lo costringesse a congelare e poi a ritirare la delibera già approvata dalla giunta. Per Lenzi è persino inutile disquisire sull'opportunità di dedicare la via all'ex presidente della Repubblica "che a 25 anni aveva già fatto più di quello che questi nani faranno in tre vite messe insieme". 

  

L'autore, che da tempo si è trasferito a Pisa, sta per pubblicare il suo nuovo libro, "Dall'esilio", in uscita ad aprile 2018. Il protagonista del romanzo, cinquantenne livornese, decide di ritirarsi in campagna per stare lontano da una società in cui ormai non si ritrova. un po' come ha fatto la voce dei Virginiana Miller, che vive in un esilio autoimposto, in attesa che le cose, nella sua città, prendano un'altra piega.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.