Mancini pensa la nazionale come Salvini

Redazione

Usa, Italia, Regno Unito e Francia celebrano l’accordo per il cessate il fuoco in Libia

      

Madrid, 6 set - (Agenzia Nova) - Stati Uniti, Francia, Italia e Regno Unito hanno celebrato il cessate il fuoco raggiunto dalle milizie libiche che, circa dieci giorni fa, avevano ripreso le ostilità a Tripoli. L’accordo, sottoscritto grazie al lavoro della missione delle Nazioni Unite, Unsmil, consentirà, fra le altre cose, la riapertura dell'aeroporto di Maitiga. “I governi di Francia, Italia, Regno Unito e Stati Uniti celebrano il risultato della mediazione raggiunta oggi (mercoledì, ndr) dalla Missione di sostegno delle Nazioni Unite per fermare la violenza e garantire la sicurezza dei civili”, si legge in una dichiarazione congiunta diffusa dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. I quattro governi, scrive “El Mundo”, hanno anche ribadito il "forte sostegno" al lavoro svolto dall'inviato speciale delle Nazioni Unite Ghassan Salame durante i negoziati che hanno permesso una cessazione "immediata e duratura" delle ostilità nella capitale libica.

Continua a leggere l'articolo di Abc

      


   

Italia: la strategia del ministro Salvini

   

Parigi, 6 set - (Agenzia Nova) - In Italia l’agenda politica è dettata dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che basa il suo discorso su un inasprimento dell’ordine pubblico e, soprattutto, sull’immigrazione. È quanto affermato da Sofia Ventura, professoressa di Scienze politiche all’università di Bologna, in un editoriale pubblicato da “Le Monde”. L’immigrazione rappresenta “l‘ossessione” di Salvini, che “oppone sistematicamente i migranti agli italiani”. Grazie a “una potente macchina della comunicazione”, il titolare del Viminale “è ovunque” e occupa tutti gli spazi mediatici. Salvini trova nel presidente francese Emmanuel Macron il nemico ideale contro cui “puntare il dito”. Il capo dello Stato è accusato di incoerenza sul tema dell’immigrazione, visto che nel concreto ha chiuso le frontiere della Francia nonostante abbia più volte parlato di “solidarietà”. Un discorso, quello di Salvini, che “funziona”.

Continua a leggere l'articolo di Le Monde

 


  

Le banche sono il "tallone d'Achille" dell'Italia nella battaglia per risollevare il morale dell'economia

  

Londra, 6 set - (Agenzia Nova) - Il quotidiano economico britannico "The Financial Times" oggi, giovedì 6 settembre, pubblica una lunga analisi a firma della giornalista sul legame tra l'andamento sui mercati dei titoli del debito pubblico italiano e le performance delle banche della Penisola, definite già nel titolo dell'articolo come il "tallone d'Achille" degli sforzi dell'Italia per risollevare il basso morale della sua economia. Sulla scorta di una serie di grafici e dell'opinione raccolta tra una serie di analisti e di operatori di mercato, sia internazionali che italiani, l'articolo conclude citando la raccomandazione fatta dalla branca gestione capitali della banca svizzera UBS ai suoi clienti di ridurre l'esposizione sui titoli di Stato dei paesi dell'Eurozona, proprio a causa delle prospettive negative delle obbligazioni pubbliche italiane: secondo Claudia Panseri di UBS Wealth Management, infatti, "l'effetto combinato dell'ondata di titoli che l'Italia dovrà immettere sul mercato in autunno e della progressiva fine del programma QE (quantitative easing) della Banca centrale europea" significa che i rendimenti delle obbligazioni dello Stato italiano sono destinati a salire da qui alla fine dell'anno. Questo scenario finanziario, sentenzia il "Financial Times", rappresenterà nei prossimi mesi la principale sfida da affrontare sia per il nuovo governo di Roma alle prese con la definizione della sua prima Legge di stabilità che per gli azionisti delle banche del paese.

Continua a leggere l'articolo di Financial Times

  


   

Mancini come Salvini: “Prima gli italiani”

  
Madrid, 6 set - (Agenzia Nova) - Era solo una questione di tempo prima che il motto del ministro dell’Interno italiano, Matteo Salvini, si estendesse dalla politica al calcio. L'allenatore della nazionale azzurra, Roberto Mancini, si è riallacciato al discorso del leader della Lega sostenendo che “mai prima d'ora, ci sono così pochi calciatori italiani” in Serie A . “Ci sono giovani italiani in panchina che sono migliori degli stranieri in campo. È necessario dar loro più valore”, ha detto durante una conferenza stampa dando il via al dibattito su questo tema anche nello sport. Mancini, scrive “El Mundo”, ha giustificato la convocazione in nazionale di giocatori come Pellegri (17 anni sotto contratto a Monaco) o Zaniolo (19 anni della Roma) per dare loro un'opportunità che non hanno nei rispettivi club.

 Continua a leggere l'articolo di El Mundo

   


  

Venezia, una turista si getta nel Canal Grande per evadere il biglietto di ingresso

  
Londra, 6 set - (Agenzia Nova) - A Venezia una turista americana di 18 anni si è gettata nel Canal Grande per evadere il biglietto di ingresso alla città, ma è stata multata perché è vietato nuotare nelle acque della laguna: così il quotidiano conservatore britannico "The Telegraph" riassume l'ultimo episodio della "guerra" dichiarata dal Comune veneziano contro gli eccessi del turismo di massa; una guerra che ha spinto l'amministrazione comunale veneziana ad introdurre misure draconiane, compresa una stretta dei controlli ai punti di imbarco e di sbarco dei vaporetti. Gli sforzi per regolamentare l'eccezionale afflusso di turisti nella città lagunare nell'artico vengono appaiati a quelli messi in campo dal Comune di Firenze per arginare i comportamenti più inaccettabili e maleducati dei milioni di visitatori che inondano le principali città d'arte italiane.

Continua a leggere l'articolo di The Telegraph

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.