Benedetto XVI a Padre Samir: "Sull'islam ci hai donato il giusto orientamento"

Redazione

Roma. Si è tenuto lo scorso fine settimana a Roma, presso il Pontificio Istituto Orientale, il simposio "Patrimonio arabo-cristiano e dialogo islamo-cristiano". L'occasione era data dalla festa per gli 80 anni di padre Samir Khalil Samir, gesuita e tra i massimi islamologi viventi. Docente, rettore a interim dello stesso istituto, Samir è stato tra i consiglieri più ascoltati da Benedetto XVI durante il suo pontificato. E proprio il Papa emerito ha inviato un messaggio, riportato da AsiaNews: "Mi ricordo bene di un'occasione – era allora a Castel Gandolfo – in cui ci ha spiegato i problemi dell'islam, con molto realismo e donandoci il giusto orientamento. Si vede con chiarezza che Lei non desidera che servire la Verità, che sola ci può aiutare".

 

Numerosi sono stati gli altri attestati nei confronti del religioso gesuita egiziano, dall'intervento del cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del pontificio consiglio per il Dialogo interreligioso, a quello del cardinale Leonardo Sandri, prefetto della congregazione per le Chiese orientali. Dal prossimo cardinale iracheno Luis Raphael I Sako, patriarca di Babilonia dei Caldei, al patriarca di Antiochia dei maroniti, il cardinale Boutros Bechara Rai.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.