Photo by Tim Mossholder on Unsplash  

preghiera

Il virologo Pregliasco dice che la cravatta raccoglie germi. Non mi tratterrà dagli acquisti

Camillo Langone

Certo che è un accessorio superato, come è superata la sprezzatura, l'elegante indifferenza nei confronti delle avversità e dunque delle malattie: vuoi mettere la modernità di chi terrorizza in televisione?

Passata la Pasqua torno alla residenza abituale e posso ricominciare a comprar cravatte: il corriere mi troverà. Quelle cravatte che sono un accessorio superato, come ha detto il virologo Pregliasco. Certo, la cravatta è superata come è superata la virilità: vuoi mettere la modernità dell’indifferenziazione sessuale e del crollo demografico? La cravatta è superata come è superata la seta, come è superata la lana: vuoi mettere la modernità del poliestere? La cravatta è superata come è superata Como, come è superata Napoli: vuoi mettere la modernità del produrre in Pakistan e Vietnam? (Sempre che non ci siano problemi con navi, container, canale di Suez e porti, chiaro). La cravatta, che secondo Pregliasco raccoglie germi, è superata come è superata la sprezzatura, l’elegante indifferenza nei confronti delle avversità e dunque delle malattie: vuoi mettere la modernità di chi esibisce patologie, di chi drammatizza, di chi terrorizza, di chi si lamenta, di chi fa la vittima? Passata la Pasqua torno a trastullarmi con tessuti e colori: emergenze e disgrazie le lascio agli aggiornati.

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).