Wikimedia Commons  

preghiera

Come si diventa imperdonabili? Basta leggere la Bibbia

Camillo Langone

Si viene condannati dai cattolici perché credere nella Bibbia rende difficilissimo credere a Papa Francesco. Si viene condannati dagli atei perché chiunque affermi di credere nel Dio del Decalogo gli risulta ipocrita. Non c’è scampo

In un’intervista apparsa sul Giornale Off, Francesco Latilla mi chiede come si diventa un imperdonabile e io rispondo subito, senza bisogno di interpellare Cristina Campo, che “si diventa imperdonabili leggendo la Bibbia e credendo che la Bibbia sia la parola di Dio”. Si viene condannati dai cattolici perché credere nella Bibbia rende difficilissimo credere a Papa Francesco. Si viene condannati dagli atei perché chiunque affermi di credere nel Dio del Decalogo risulta, ai loro moralistici occhi, incoerente e ipocrita. Non c’è scampo, non c’è capitolo, specie dell’Antico Testamento e delle Epistole ma non solo, che non ti possa rendere inviso a qualcuno o a mezzo mondo (le donne, i tatuati…). Se invece mi chiedessero come si diventa un perdonabile risponderei che non lo so e non lo sanno nemmeno i Papi che da oltre mezzo secolo, addirittura da Paolo VI, chiedono perdono senza ottenerlo mai. Probabilmente la Bibbia, agli occhi dei moderni, è un peccato inemendabile: se nei parcheggi rigassi le macchine diesel per ridurre le emissioni di CO2 avrei più amici.

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).