Se non vi piace Dua Lipa vi serve un esorcismo

Camillo Langone

Nei giorni in cui le porte dell’inferno spingono con tanta forza sulla Chiesa di Cristo, guardo “One kiss”, il video di Dua Lipa, e mi sembra di vedere le porte del paradiso. Non che il video sia particolarmente bello, anzi: non ho capito se il regista voleva citare i goffi video anni Ottanta o se proprio non aveva soldi per procurarsi fondali migliori. Non importa: a essere particolarmente bella è lei, la cantante anglo-albanese (perfetta anche la musica del dj scozzese Calvin Harris). Credo con Sant’Agostino che il sentimento del divino cominci con l’esperienza del bello e penso che gli orribili chierici di Sodoma, sempre più protervi, instillino nel popolo di Dio il sentimento contronaturale del satanico. Prego affinché il Santo Padre riprenda il controllo della situazione e proceda con la massima energia a sberrettamenti ed espulsioni. E torno ad ammirare Dua Lipa, sospettando che un’indifferenza maschile a simili meraviglie possa spiegarsi solo in termini di possessione (oltre a sberrettamenti ed espulsioni forse servono esorcismi).

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.