Il caso

Liste Pd, nel Lazio paracadutati Furlan e Maraio (Socialisti). Bonino a Roma centro

Simone Canettieri

Zingaretti capolista alla Camera nella capitale, Madia nel Viterbese, Orfini nel basso Lazio

Ecco le liste elettorali del Pd nel Lazio, che tante polemiche stanno suscitando in queste ore. Al Senato, circoscrizione 1 (Roma, Ciampino, Fiumicino) la capolista sarà Cecilia D'Elia, deputata uscente che vinse alle suppletive di Roma centro alla Camera. Al secondo posto Enzo Maraio dei Socialisti. A seguire la consigliera regionale Marta Leonori e infine Sibi Mani, presidente del Pd di Roma. Sempre al Senato, Lazio 2 (collegio di tutte le province) il capolista sarà Bruno Astorre, segretario regionale dei dem del Lazio, seguito dalla ex segretaria della Cisl Anna Maria Furlan. Terzo il deputato uscente e già portavoce dei premier Renzi e Gentiloni Filippo Sensi. Quarta Silvia Boccini. 

 

Alla Camera, invece, nel listino plurinominale Lazio 1 (municipi I, II, III, IV, V, VI e Garbatella) il capolista sarà Nicola Zingaretti, poi Marianna Madia, Andrea Casu e Patrizia Prestipino. Nel plurinominale Lazio 1 (municipi VII, VIII, Guidonia-Velletri) la prima della lista è Michela Di Biase, consigliera regionale e moglie del ministro Dario Franceschini, Marco Vincenzi, Francesca Piccarreta, Roberto Sciacca. 

 

Sempre nel plurinominale Lazio 1 collegio 3 (municipio IX, X, XI, XII, XIII, XIV, XV, più Pomezia e Fiumicino) il capolista sarà Claudio Mancini, influente dem della Capitale, Caterina Cerroni (leader dei Giovani democratici), Francesco De Angelis e Claudia Daconto. 

 

Nel plurinominale Lazio 2 (Viterbo, Rieti, Civitavecchia Monterotondo) capolista sarà Marianna Madia, Nicola Santarelli e Letizia Carosella. Nel collegio 2 del plurinominale Lazio 2 (Frosinone e Latina) il capolista sarà Matteo Orfini, poi Stefania Martini, Stefano Vanzini e Valeria Gangemi. 

 

Per quanto riguarda gli uninominali al Senato a Rieti, Viterbo e nella città metropolitana il candidato dem sarà Alessandro Mazzoli. Nel collegio uninominale del centro di Roma ci sarà Emma Bonino, leader di +Europa, nell'altro collegio romano Filippo Sensi. Monica Cirinnà, invece, sarebbe stata inserita nel collegio che comprende i municipi dal VII al X più Fiumicino e Ciampino. Ma la senatrice ha già fatto sapere che non correrà e alle 15 di oggi terrà una conferenza stampa a Palazzo Madama. Nei restanti due collegi senatoriali saranno candidati Serena Gara e Sergio Messore.

 

Infine ecco la lista di candidati nei collegi uninominali della Camera: Paolo Ciani di Demos (Roma centro e Garbatella), poi Enzo Foschi (III e IV), Elisa Castellano (V e VI), Roberto Morassut (VII e VIII), Patrizia Prestipino (IX e X), Claudio Mancini (XI e XII). Non è stato assegnato quello del municipio XIII, XIV e XV che andrà alla coalizione. Infine nella città metropolitana e hinterland romano il Pd schiererà Rosalba Giannino e Marco Vincenzi.

 

Nei restanti uninominali del Lazio chiudono le candidature Linda Ferretti, Alessandra Clementini, Tommaso Malandruccolo e Andrea Turriziani e Rita Visini. 

 

 

 

Di più su questi argomenti:
  • Simone Canettieri
  • Viterbese, 1982. Al Foglio da settembre 2020 come caposervizio. Otto anni al Messaggero (in cronaca e al politico). Prima ancora in Emilia Romagna come corrispondente (fra nascita del M5s e terremoto), a Firenze come redattore del Nuovo Corriere (alle prese tutte le mattine con cronaca nera e giudiziaria). Ha iniziato a Viterbo a 19 anni con il pattinaggio e il calcio minore, poi a 26 anni ha strappato la prima assunzione. Ha scritto per Oggi, Linkiesta, inserti di viaggi e gastronomia. Ha collaborato con RadioRai, ma anche con emittenti televisive e radiofoniche locali che non  pagavano mai. Premio Agnes 2020 per la carta stampata in Italia.