VIDEO

Cerasa: "Il Pd sia il centro moderato di una nuova coalizione anti estremista"

Claudio Cerasa

Lo schiaffo delle città a Matteo Salvini e Giorgia Meloni, le basi per un'alleanza tra dem e M5s, la crisi d'identità di Lega e Fratelli d'Italia. Il punto del direttore, ospite di Rai News

Lo schiaffo delle città a Matteo Salvini e Giorgia Meloni, l'esperimento di Bologna, che indica come debba essere impostata l'alleanza tra Pd e M5s, la crisi d'identità di Lega e Fratelli d'Italia. Il direttore del Foglio Claudio Cerasa fa il punto sul voto delle amministrative, il giorno dopo la chiusura delle urne. "Credo sia inevitabile che il Pd inizi a guardare sia alla sua destra che alla sua sinistra", ha detto ospite di Rai News. "Ma è il Pd che deve essere il centro moderato della nuova coalizione anti estremista: il centro in Italia è un'illusione ottica e sono i dem a doverlo occupare". L'alleanza con il M5s, dice poi Cerasa, funziona quando il Pd riesce a fare capire che "chi comanda non sono i vecchi grillini". Il risultato elettorale dimostra che "il rapporto tra Pd e M5s costruito su una base nuova è stato premiato". Quanto alla destra sovranista di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, "ora i loro nemici sono meno evidenti, nota Cerasa. Così, "chi ha costruito la propria identità sulla base di un'antitesi, oggi non riesce a esprimere una tesi e non riesce nemmeno ad avere una prospettiva futura".

 

Di più su questi argomenti:
  • Claudio Cerasa Direttore
  • Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.