cerca

Così il patto Lega M5s ha cambiato la legge che proibiva ai partiti di ricevere donazioni straniere

Con un curioso comma nel decreto crescita, i gialloverdi hanno introdotto una serie di deroghe per le fondazioni. Una cronistoria

12 Luglio 2019 alle 17:26

A due giorni dalla pubblicazione da parte di BuzzFeed dell'audio con il presunto tentativo di Gianluca Savoini, un collaboratore del vicepremier Matteo Salvini, di ottenere dalla Russia fondi illegali per la campagna anti europeista della Lega, è emersa una interessante novità: negli scorsi mesi, la Lega ha prima tentato di modificare e poi davvero modificato la legge che proibisce ai partiti di ricevere donazioni straniere. Per fare chiarezza occorre ricostruire una sorta di “linea del tempo” che metta in fila gli intricati eventi di quello che ha iniziato ad essere definito il “caso Metropol”. Seguiteci.

Enrico Cicchetti

Nato a Mantova in un afoso settembre del 1987, cerca refrigerio dalle parti di Roma. Al Foglio dal 2016, si occupa del sito, di video e di infografiche. Su Twitter è @e_cicchetti

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • eleonid

    12 Luglio 2019 - 19:57

    Purtroppo non ce lo nascondiamo. In politica il più pulito ha la rogna.

    Report

    Rispondi

Servizi