cerca

Niente ministero per il braccio destro di Di Maio, Spadafora

Il diretto interessato smentisce le indiscrezioni sulla possibile nomina ai Beni Culturali: “Non sarò nell’esecutivo e non sto scherzando”

25 Maggio 2018 alle 14:48

Niente ministero per il braccio destro di Di Maio Spadafora

“Non farò parte del governo e non sto scherzando”. Passeggiando nervosamente al primo piano di Montecitorio Vincenzo Spadafora, braccio destro di Luigi Di Maio, smentisce le indiscrezioni che lo vorrebbero come prossimo ministro dei Beni Culturali nell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte.

 

Esecutivo che, peraltro, difficilmente nascerà nelle prossime ore. Almeno a giudizio di Matteo Salvini, che dopo aver incontrato il premier incaricato Giuseppe Conte insieme a Di Maio, ha riunito i suoi fedelissimi per comunicare che "i tempi si allungano". Lorenzo Fontana, vicesegretario del Carroccio, spiega che a questo punto "è molto difficile che la lista dei ministri si chiuda in serata".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    25 Maggio 2018 - 19:07

    In Italia non ci sono più autori di commedia all'italiana sia nel cine che nel teatro ( remember Il Bagaglino?) senno oggi in cartellone si troverebbe lo spettacolo titolato " I trucidi". La satira vera ora è solo degli autori di Crozza che Vauro ( ed altri) è un Marziale in 36mo

    Report

    Rispondi

Servizi