Verso le dimissioni di Renzi. Delrio candidato numero uno per traghettare il Pd

Redazione

Da fonti del Partito democratico si apprende che Matteo Renzi non parlerà con la stampa prima di "alcune ore" per commentare i dati delle elezioni politiche. Ma già i rumors di possibili dimissioni del segretario democratico iniziano a circolare. Il direttore del Foglio, Claudio Cerasa, ha un'idea su chi potrebbe essere il "candidato numero uno per traghettare il Pd": il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio che per ora (mancano solo 15 seggi) è in vantaggio alla Camera a Reggio Emilia, in un'Emilia Romagna che si sveglia non più rossa. 

 

 

Stop anche per il ministro dell'Interno Marco Minniti nel collegio Camera di Pesaro, terzo con il 27,89 per cento con 246 sezioni su 301 scrutinate. Stessa situazione per la ministra della Difesa Roberta Pinotti, al 26,72 per cento nel collegio Senato di Genova, con 424 sezioni scrutinate su 566. Solo secondo nel collegio Camera di Ferrara il titolare dei Beni culturali Dario Franceschini, al 29,12 quando mancano da scrutinare soltanto due delle 330 sezioni.

 

Staccano direttamente il biglietto per Montecitorio, senza dover quindi aspettare il recupero nel proporzionale, il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, che a Siena è al 36,18 per cento, quando sono state scrutinate 279 sezioni su 293; il titolare delle Infrastrutture Graziano Delrio, in corsa a Reggio Emilia, che si attesta al 35,9 per cento con 180 sezioni su 205 scrutinate; il ministro per lo Sport Luca Lotti, al 40,54 per cento nel collegio di Empoli con 9 sezioni delle 260 complessive da scrutinare; il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che a Modena ottiene il 36,9 per cento con lo spoglio ultimato in 234 sezioni su 275.

 

Stop invece nel collegio uninominale Camera di Sassuolo per il ministro della Coesione territoriale Claudio De Vincenti, terzo al 27,64 per cento con una cinquantina di sezioni ancora da scrutinare. In ritardo anche il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, che nel collegio Senato di Pisa insegue con il 31,58 per cento la candidata del centrodestra Rosellina Sbrana, che si attesta al 33,21 per cento, quando per ultimare lo spoglio mancano ancora 69 delle 502 sezioni. Premiata il ministro per la Pubblica amministrazione Marianna Madia, avviata all'elezione nel collegio Camera di Roma 2, che si attesta al 37,48 per cento quando mancano una ventina di sezioni al completamento dello spoglio, contro il 33 di Maria Teresa Bellucci del centrodestra.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.