I nuovi guai del M5s vengono da Siena: indagato Salvatore Caiata

Redazione

L'aveva scelto Di Maio insieme al suo staff, capeggiato dal suo portavoce Vincenzo Spadafora: "Voglio ringraziare Salvatore Caiata che sarà candidato con il Movimento 5 Stelle in Basilicata". Ora, a un mese da questa investitura, però iniziano i problemi. Il candidato grillino nell'uninominale della Camera nel collegio di Potenza, Salvatore Caiata risulta essere sotto indagine da parte della procura di Siena per l'ipotesi di reato di riciclaggio. L'inchiesta, ancora nella fase delle indagini preliminari, riguarderebbe un giro di somme di denaro utilizzato per una serie di acquisti e vendite di immobili e di attività commerciali sia a Siena che nel resto dell'Italia.

 

Caiata, potentino e presidente del Potenza Calcio, ha vissuto a Siena per anni e in Toscana ha costruito una fortuna come proprietario di ristoranti in piazza del Campo. E proprio a Siena aveva iniziato con la politica, nelle file del Pdl: nel 2009 fu nominato membro del Coordinamento provinciale del Popolo della libertà, come raccontato da David Allegranti in un ritratto uscito su queste colonne.

 

M5s, tutti a bordo. In Basilicata i grillini vogliono candidare un ex dirigente del Pdl

Di Maio avrebbe già dato il via libera alla candidatura del presidente del Potenza calcio, Salvatore Caiata. Nel 2009 era nel Coordinamento provinciale del Popolo della libertà di Siena

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.