In Texas c'è un nuovo Unabomber?

Enrico Cicchetti

Martedì intorno a mezzanotte e trenta (le 6 e mezza del mattino in Italia) un pacco bomba è esploso in un deposito FedEx in Texas e un dipendente della ditta di trasporti che si trovava nell'impianto di smistamento è rimasto ferito in modo lieve. L'incidente è avvenuto a Schertz, che si trova a circa un'ora di macchina a sud-ovest di Austin, la capitale dello stato, dove quattro bombe hanno ucciso due persone nelle ultime settimane.

Le autorità statunitensi stanno indagando per capire se anche l'esplosione di oggi sia collegata a un sospetto bombarolo seriale. Sulla base delle informazioni preliminari raccolte sulla scena, ha detto la portavoce dell'FBI di San Antonio, Michelle Lee, potrebbe esserci un collegamento con le quattro esplosioni di Austin, che hanno ucciso due persone e ne hanno ferite altre quattro in 17 giorni. 

    

   

I quattro attentati di Austin

2 marzo

  • La prima esplosione è avvenuta intorno alle 6:55 del mattino del 2 marzo nell'isolato 1100 di Haverford Drive, quartiere di Harris Ridge a nord di Austin. Era un dispositivo potente, essenzialmente una "bomba a tubo", nascosta in una scatola di dimensioni normali. Anthony Stephan House, 39 anni, è morto per le ferite subite. Nel suo profilo LinkedIn è indicato come senior project manager per l'azienda edile Texas Quarries. Ha partecipato a progetti in tutto lo stato, tra cui le proprietà dell'Università del Texas e il quartier generale Phillips 66 a Houston.

   

12 marzo

 

Lunedì 12 marzo ci sono state altre due esplosioni che hanno ucciso una persona e ne hanno ferite altre due. Anche qui, a detonare sono stati dei pacchi bomba ritrovati davanti a casa dalle persone coinvolte.

 

 

  • Il primo ordigno di quel giorno è scoppiato intorno alle 6:44 nel quartiere East MLK. Come quello di dieci giorni prima, era stato lasciato a casa della vittima e sembra essere stato consegnato a mano piuttosto che via corriere. La bomba è esplosa quando la vittima, lo studente diciassettenne Draylen Mason, l'ha portata dentro casa e aperta. Lui è morto e la madre è rimasta ferita. House, l'uomo ucciso nel primo attentato, era il figliastro di un noto pastore della chiesa di Austin, che ha detto al Washington Post di essere molto amico del nonno di Mason. Per ora non si sa se questo c'entri qualcosa.

  • La polizia stava lavorando sulla scena nell'MLK quando, a mezzogiorno, un'altra bomba è esplosa nel quartiere di Montopolis nel sud-est di Austin, a poche miglia dall'aeroporto internazionale di Austin-Bergstrom. Una donna ispanica di 75 anni è rimasta ferita gravemente e ora si trova in ospedale in condizioni stabili. "Riteniamo che i recenti attacchi fossero destinati a inviare un messaggio", ha detto il capo della polizia di Austin, Brian Manley.

   

18 marzo

  • La quarta bomba è stata lasciata a lato di una strada a Travis Country, a sud ovest della città, in un quartiere prevalentemente bianco. L'ordigno e potrebbe essere stato attivato da un cavo da innesco, un filo che i due hanno toccato inavvertitamente e che ha azionato il detonatore. Sono all'ospedale, ma non in condizioni gravi.

  

L'attentato di San Antonio

20 marzo

  • L'esplosione più recente è avvenuta all'interno di una struttura della ditta di consegne FedEx a Schertz, in Texas. Un dipendente è rimasto lievemente ferito. La bomba era piena di chiodi e schegge metalliche.

       

    

A che punto sono le indagini

Le indagini per ora non hanno portato risultati. La polizia di Austin ha detto in più occasioni che sta seguendo diverse piste. L'iniziale ricompensa da 15.000 dollari offerta in cambio di informazioni che possano portare all'arresto del responsabile è stata alzata fino a 65.000 dollari e poi fino a 115.000 dollari. Il governatore del Texas Greg Abbott ha annunciato lunedì lo stanziamento di 265.500 dollari in finanziamenti di emergenza per il dipartimento di polizia di Austin e per il team dei Texas Ranger e l'acquisto di sette sistemi a raggi X portatili che possono essere utilizzati sulla scena per fornire "prove visive chiare per una rapida valutazione della sicurezza di un pacchetto". Fred Milanowski, l'agente speciale incaricato del Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives di Houston ha detto che l'agenzia crede che lo stesso individuo abbia costruito tutti i dispositivi.

    

Il movente

I primi tre ordigni – dal 2 al 12 marzo – hanno ucciso o ferito tre persone afro-americane e una ispanica e sono avvenute nelle zone a est di Austin che hanno in prevalenza residenti di minoranze etniche: per questo alcuni osservatori hanno espresso il timore che gli attacchi potessero essere stati motivati ​​da odio razziale. Tre membri del Congressional Black Caucus, lunedì scorso hanno chiesto che gli attentati siano classificati come "attacchi terroristici" e hanno anche domandato ai funzionari di determinare se hanno "motivazione ​​ideologica o razziale". La pista razziale sembra essere stata scartata dopo la quarta esplosione, quella di domenica, che ha ferito due bianchi in un quartiere  a maggioranza caucasica. Gli inquirenti hanno lanciato un appello al terrorista: "Facci capire cosa vuoi", gli ha detto il capo della polizia, Brian Manley, parlando in televisione domenica.

  

Le bombe

Ad Austin, le autorità stanno ancora setacciando le zone delle esplosioni in cerca di indizi. Le prime tre bombe erano contenute in pacchetti di cartone che sono stati lasciati in cortili o verande e non sono stati consegnati dal servizio postale americano né da altre aziende come FedEx. Nella quarta esplosione, il dispositivo è stato attivato da un innesco nascosto. Mentre le autorità locali e federali continuano a raccogliere prove, media ed esperti stanno speculando su come i dispositivi utilizzati nelle esplosioni siano stati attivati. I pacchi bomba possono essere realizzati in molte forme e dimensioni. Le informazioni disponibili finora indicano che i dispositivi utilizzati nelle prime tre esplosioni sono stati attivati ​​non appena prelevati o spostati, il che significa che i pacchi non dovevano per forza essere aperti per esplodere. L'innesco usato in questi ordigni è apparentemente più sensibile e li rende molto pericolosi: sono suscettibili di esplodere al minimo colpo o inclinazione. Il dispositivo nella quarta esplosione (18 marzo), tuttavia, sembra essere stato nascosto sul lato della strada piuttosto che in un pacchetto lasciato in una residenza. La polizia sta ancora indagando su ciò che ha causato la detonazione, ma il "design" significativamente diverso, suggerisce che il bombarolo abbia ricevuto un qualche tipo di addestramento, forse come tecnico militare o agente per lo smaltimento di ordigni esplosivi.

 

I precedenti

Dal 1978 e per i diciotto anni successivi, il matematico ed ex insegnante Theodore John "Ted" Kaczynski inviò pacchi postali esplosivi a numerose persone, provocando 3 morti e 23 feriti. Giustificò i suoi atti come tentativi di combattere contro quelli che lui considerava i pericoli del progresso tecnologico. Prima di identificarlo, l'FBI utilizzava il nome in codice UNABOM (da UNiversity and Airline BOMber): è passato alla storia (criminale) con il nome che i mass media cominciarono ad affibiargli: Unabomber.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.