Perché c'è una crisi politica in Honduras

Enrico Cicchetti

This browser does not support the video element.

Il presidente uscente dell’Honduras, Juan Orlando Hernandez, è stato dichiarato vincitore delle elezioni del 26 novembre, a tre settimane dal voto. Il presidente della commissione elettorale David Matamoros, ha diffuso domenica 17 dicembre i dati ufficiali sul voto: Hernandez ha ottenuto il 42,95 per cento dei voti, mentre il leader dell'opposizione Salvador Nasralla si è fermato al 41,42 per cento. L'opposizione ha respinto l'annuncio ufficiale, avvenuto domenica sera, della vittoria alle elezioni presidenziali del capo dello stato uscente, Juan Orlando Hernandez, da parte dell'autorità elettorale, al termine di un riconteggio, e ha rivolto un appello a manifestare. Anche l'Organizzazione degli Stati Americani ha proposto di rifare le elezioni, sottolineando che era impossibile determinare il risultato con certezza a causa di diverse irregolarità tra cui "deliberate intrusioni nel sistema informatico" utilizzato per il conteggio dei voti. I manifestanti hanno bloccato le strade della capitale e ci sono stati scontri con le forze dell'ordine. Dopo giorni di proteste guidate dall'opposizione e centinaia di arresti, è stato messo in atto un coprifuoco notturno.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.