cerca

Il fatale trovarsi su un ponte

Luigi, Giorgio, Melissa e gli altri come doña Maria e Pepita nel romanzo (da un fatto vero) di Thornton Wilder

27 Agosto 2018 alle 11:04

Il fatale trovarsi su un ponte

Sono rimasti lì, nei primissimi giorni dopo il crollo, i camion e le auto che stavano passando sul viadotto Morandi e si sono fermati in tempo, chi a cento metri, chi a un passo dal disastro. LaPresse

Venerdì 20 luglio 1714, mezzogiorno. Le liane che sostengono il più elegante ponte del Perù, senza alcun preavviso, si spezzano. Trascinando con sé cinque persone che lo stavano percorrendo, il ponte strapiomba in un abisso, nel cui cupo fondo scorre un impetuoso torrente. Il ponte che stava lungo la strada fra Lima e Cuzco, era protetto da san Luigi re di Francia, la cui chiesetta a lui dedicata sorgeva a una delle estremità del ponte, “che sembrava far parte delle...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi