San Bernardino, un uomo uccide la moglie maestra in una scuola e poi si suicida

Il 53enne Cedric Anderson è entrato in una scuola elementare per uccidere la moglie Karen Smith. Nella sparatoria è rimasto vittima anche un bambino. I due si erano separati da poco 

Delitto San Bernardino

I poliziotti all'esterno della North Park Elementary School dopo la sparatoria (foto LaPresse)

Ieri, a San Bernardino, nel sud della California, un uomo con una bandana nera in testa è entrato in una classe della North Park Elementary School e ha sparato, uccidendo la moglie maestra e un bambino di 8 anni, prima di togliersi la vita. Il piccolo Jonathan Martinez è morto in ospedale, mentre un altro bimbo di 9 anni è ricoverato “in condizioni stabili”. La polizia ha spiegato che l'assassino è il 53enne Cedric Anderson: alle 10.30 locali, le 19.30 in Italia, è entrato nella scuola senza dire nulla per uccidere la moglie Karen Smith, 53 anni. Per il capo della polizia Jarrod Burguan si è trattato di un “omicidio-suicidio”.


I due, si è appreso dopo, sono stati sposati per pochi mesi e circa un mese e mezzo fa si erano separati, ma non c'era nessun riscontro investigativo che potesse far presagire un epilogo del genere. I bambini sono stati colpiti accidentalmente da Anderson perché in quel momento si trovavano vicino alla loro maestra.

La matrice terroristica era stata esclusa dalla polizia già poche ore dopo i fatti. Subito dopo il delitto, però, inevitabilmente a San Bernardino si era diffusa la paura ripensando alla strage del 2 dicembre 2015, quando furono uccise 14 persone oltre ai due attentatori Syed Farook e Tashfeen Malik, marito e moglie radicalizzati e “ispirati” dall'Isis.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi