Blasoni antisemiti

Molte le università inglesi “proibite” agli ebrei. Vi si insegna che Israele è il male. E i regimi islamici le finanziano generosi

Giulio Meotti

Email:

meotti@ilfoglio.it

Blasoni antisemiti

Alex Chalmers, studente dell’Università di Oxford, si è dimesso dalla presidenza dell’Associazione studentesca laburista per protesta contro una università “piena di antisemiti”

Prendiamo quello che è successo soltanto negli ultimi due mesi: l’organizzazione studentesca dell’Università di Manchester ha votato per boicottare Israele, la University of London ha invitato a parlare un oratore che ha definito Israele “nazista”, allo University College London c’è stata una manifestazione che ha impedito una riunione di studenti ebrei. Non è la Germania del 1933, ma l’Inghilterra del 2016. “Alcune delle principali università della Gran Bretagna stanno diventando ‘no-go zone’ per gli studenti ebrei”. E’ quanto emerge ora...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi