Catherine Bateson e il futuro nelle mani

Crescere in una famiglia illuminata: la figlia di Gregory Bateson e Margaret Mead

Il futuro è tuo

Catherine Bateson . Foto di FDR Presidential Library & Museum, via Flicker

Una continua odissea tra le sfere dell’amore e dell’apprendimento”: così Catherine Bateson descrive la sua infanzia. Il padre era Gregory Bateson, filosofo e antropologo britannico trapiantato negli Stati Uniti. La madre Margaret Mead, americana, lei anche antropologa. I due s’erano conosciuti nel corso di una missione “sul campo” in Nuova Guinea; innamoratasi all’istante, lei aveva lasciato il marito (il secondo) per Bateson. Quella della piccola Catherine, nata nel 1939, alle soglie della guerra, è un’infanzia libera, di vasti orizzonti. Padre...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi