Sui migranti sembra un’altra Italia

Trafficanti, alleati e Bruxelles ci vedono con occhi nuovi. Conseguenze

Sui migranti sembra un’altra Italia

Libia, maxi soccorso per tremila migranti: mobilitate tutte le navi europee (foto LaPresse)

Roma. E’ cambiata la percezione del ruolo dell’Italia a proposito del dossier immigrazione. E questa nuova percezione dall’esterno sta avendo conseguenze molto importanti. Negli anni scorsi il ruolo dell’Italia era considerato molto passivo, il nostro paese era visto come una protuberanza geografica dell’Europa senza capacità di prendere decisioni significative e senza un piano: esemplificando, era un molo d’attracco che prometteva di essere il varco per raggiungere il resto dell’Europa. Negli ultimi sei mesi (soprattutto) questa percezione di debolezza è stata...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • guido.valota

    12 Agosto 2017 - 15:03

    Sì, sì, certo: gli accordi con Niger e Nigeria, col governo libico, la marina libica, il mercato, le ong dei traghettatori avvisate, tutto vero. Ma il fattore numero uno si chiama sondaggi. Con l'andazzo dettato da papa e papessa il PD può chiudere anche oggi.

    Report

    Rispondi

  • tamaramerisi@gmail.com

    tamaramerisi

    12 Agosto 2017 - 10:10

    La differenza l'ha fatta l'elezione di Trump.

    Report

    Rispondi

Servizi